Muore perché guidava con l'iPhone, i parenti fanno causa a Apple

Avrebbe dovuto impedire l'uso dello smartphone durante la guida.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-08-2017]

iphone guida morto

Il caso risale al 2013, ma solo in questi giorni è arrivato a conclusione.

In quell'anno, un ventenne americano rimase vittima di un incidente mortale. Le indagini mostrarono che il giovane stava inviando messaggi mentre guidava il proprio scooter, e ciò aveva causato la distrazione fatale.

I famigliari decisero però di mettersi alla ricerca di un colpevole che non fosse la pessima pratica di usare lo smartphone mentre si guida, e lo individuarono in Apple.

Il ragionamento era questo: il ragazzo è morto a causa di un incidente; l'incidente è stato causato dal fatto che la vittima stava inviando messaggi con il telefonino; il telefonino era un iPhone; l'iPhone è prodotto da Apple; Apple avrebbe dovuto aver inserito nell'iPhone una specifica tecnologia, da essa stessa brevettata, per impedire di distrarsi mentre si guida.

Il brevetto in questione riguarda un sistema pensato per impedire l'uso dell'iPhone da parte dei guidatori.

Si basa su degli «analizzatori di movimento» e degli «analizzatori di paesaggio» per capire se ci si stia muovendo su un mezzo, e in tal caso bloccare lo smartphone. Seppur teorizzato, in quei termini uno strumento del genere non è mai sbarcato sugli iPhone, anche perché la sua efficacia non è certa.

Sondaggio
Il numero di multe per l'utilizzo di smartphone alla guida è aumentato del 18% nel primo semestre 2017. Il direttore del servizio di Polizia Stradale propone il ritiro della patente fin dalla prima infrazione, con una sospensione di un minimo di 15 giorni. Sei d'accordo?
No

Mostra i risultati (902 voti)
Leggi i commenti (15)

Ciò nonostante, i famigliari del ragazzo ritengono che Apple avrebbe dovuto impiegare quella tecnologia sui propri prodotti, dato che l'ha brevettata, e che non avendolo fatto è stata responsabile della morte del ventenne.

Ci sono voluti quattro anni per dirimere la questione. Alla fine, il giudice ha dato ragione a Apple, ritenendo che il ragionamento portato dall'accusa non stia in piedi e non conduca ad alcuna responsabilità da parte dell'azienda di Cupertino.

Non solo: il giudice ha anche specificato che Apple non ha alcun dovere di sorvegliare l'eventuale comportamento irresponsabile di chi usa i prodotti da essa creati.

In ogni caso, non è la prima volta che Apple viene accusata di essere responsabile delle morti in strada che avvengono a causa delle distrazioni da smartphone.

Probabilmente anche per questo motivo, iOS 11 prevede una funzione chiamata Non disturbarmi mentre guido che, se attivata, blocca tutte le notifiche mentre il veicolo è in movimento e invia messaggi automatici di risposta in cui specifica che il guidatore è occupato e non può rispondere.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La Modalità Guida che blocca lo smartphone in auto
Comandi vocali guidando l'auto? 27 secondi di sicurezza in meno
Sms alla guida di un'auto? Non solo
Guarda Facebook guidando e causa la morte di una donna
Siri alla guida è pericoloso quanto gli SMS

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

{ictuscano}
@ amldc ahahahah! :-)) ci manca solo che qualche marito faccia causa ai produttori di cellulari perché la moglie non usa la vibrazione nel modo corretto... dio, che imbecilli che popolano la terra, come volete facciamo a salvarci
5-9-2017 10:55

... e sono stati giustamente frustrati... Spero che almeno verranno condannati almeno al pagamento di tutte le spese processuali e, se fossi in Apple, intenterei pure una contro causa per diffamazione.
2-9-2017 18:26

{u009746}
I genitori hanno provato il colpaccio sulla morte del figlio non male
31-8-2017 19:11

La giusta selezione naturale. Darwin docet !!!!
31-8-2017 14:03

Al posto del giudice avrei pesantemente sanzionato i parenti per causa temeraria.
31-8-2017 06:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A partire da quale età è utile un telefono cellulare?
Prima degli 8 anni
Da 8 a 10 anni
Da 10 a 12 anni
Da 12 a 14 anni
Da 14 a 16 anni
Da 16 a 18 anni
Dopo i 18 anni

Mostra i risultati (2715 voti)
Novembre 2017
iPhone X paralizzato dal freddo: lo schermo smette di funzionare
In prova: Amazon Fire Tv Stick - Basic Edition
iPhone X, campione di fragilità
Licenziato per aver detto la verità
Arriva il DVB-T2, dovremo cambiare il televisore: come scegliere quello giusto
Windows 10 non sarà più gratuito
Ottobre 2017
Youtuber svela l'iPhone X in anteprima e fa licenziare il padre da Apple
Amazon Key dà al corriere le chiavi di casa
Come far risorgere le app cancellate dal Fall Creators Update
Malware per violare i bancomat in vendita nel dark web
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics