Youtuber svela l'iPhone X in anteprima e fa licenziare il padre da Apple

Il video, registrato al quartier generale di Cupertino, viola le regole aziendali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-10-2017]

youtuber iphonex padre licenziato

Brooke Amelia Peterson è una giovane youtuber. In altre parole, come molti suoi coetanei gestisce un "video-blog" su YouTube, in cui i filmati sostituiscono i post dei blog tradizionali.

Brooke è però anche la figlia di un dipendente di Apple e, come tale, durante una visita al padre sul posto di lavoro - il quartier generale di Cupertino - è riuscita ad avere tra le mani in anteprima un esemplare di iPhone X. In qualità di youtuber, non si è limitata a esplorare le novità dello smartphone: ha anche registrato il tutto, e poi l'ha pubblicato online.

Dato che l'iPhone X ancora non è in circolazione, ma si può soltanto preordinare (e pare che la lista d'attesa per riceverne uno stia diventando sempre più lunga), la cosa ha destato un comprensibile scalpore. Il video è immediatamente diventato virale, ossia l'hanno visto tutti: anche i dirigenti di Apple, i quali però non l'hanno apprezzato per niente.

A quanto pare nel filmato erano presenti informazioni che sarebbero dovute restare all'interno di Apple, come immagini di un iPhone X con degli speciali codici QR usati dai dipendenti e schermate dell'app per le note con i nomi in codice di prodotti non ancora rilasciati. Inoltre, registrare filmati all'interno del campus di Apple è vietato dalle norme interne dell'azienda.

Il risultato? Il padre di Brooke Amelia Peterson, che si è assunto l'intera responsabilità di quanto successo, ha perso il lavoro.

Sondaggio
Il numero di multe per l'utilizzo di smartphone alla guida Ŕ aumentato del 18% nel primo semestre 2017. Il direttore del servizio di Polizia Stradale propone il ritiro della patente fin dalla prima infrazione, con una sospensione di un minimo di 15 giorni. Sei d'accordo?
No

Mostra i risultati (1406 voti)
Leggi i commenti (15)

In un secondo video la ragazza ha poi spiegato che, permettendole di filmare un prodotto non ancora rilasciato - l'iPhone X, appunto - all'interno della sede aziendale, l'uomo ha violato il regolamento aziendale interno e che, anche se il video è stato tolto da YouTube non appena ai piani alti di Apple si sono accolti della sua esistenza, il danno ormai era stato fatto.

Brooke sostiene che né lei né il padre provano risentimento nei confronti di Apple, che «non smetterà di acquistare prodotti dell'azienda» e che l'intera vicenda, nonostante l'epilogo amaro, è stata frutto soltanto di un «errore in buona fede».

Di seguito, il video incriminato e quello con le giustificazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
iPhoneX: una buona occasione per parlare di riconoscimento facciale
Apple svela l'iPhone X
iPhone X, prezzi alti per colpa di Samsung

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Come al solito la faccenda "puzza" di montatura pubblicitaria... :roll: Se invece Ŕ vera, il vero coglione Ŕ il padre, io so perfettamente che nella mia azienda - che per inciso non Ŕ la Apple - i dipendenti e gli esterni non possono filmare ne fotografare i prodotti se non previa autorizzazione aziendale.
3-11-2017 15:08

{horatio}
Certo, fra padre, figlia e selezionatore delle maestranze di Apple, non si capisce chi è più fesso. Sempreché naturalmente non sia una manovra pubblicitaria nascosta, come quella della "dimenticanza" del telefono al bar, come ricordato anche nell'articolo.
1-11-2017 21:03

non c'Ŕ che dire tranne STUPIDA RAGAZZA !!! (o anche il padre che l'ha lasciata filmare ?)
31-10-2017 15:50

{utente anonimo}
Nemmeno avesse svelato un segreto di stato, coglione è chi ha licenziato il padre e chi questo lo approva. Se i fan di Apple non fossero coglioni anche loro dovrebbero ritardare l'acquisto finché non annullano il licenziamento di quella persona, chidendolo fuori daglimstore dove si appostano per comperarlo al day one.... Leggi tutto
31-10-2017 15:22

evidentemente non ha ancora capito che i prodotti Apple si prendono usando i soldi e che al papi non arrivano pi¨ per colpa sua :lol: Leggi tutto
31-10-2017 15:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, in quale di questi campi la realtÓ aumentata potrebbe portare pi¨ innovazione?
Medicina
Beni culturali
Videogiochi
Entertainment
Architettura
Altro (specificare nei commenti)
RealtÓ de che?

Mostra i risultati (2500 voti)
Settembre 2018
Ex CEO di Google: tra dieci anni ci saranno due Internet
Il fallimento di Windows Store: un documento interno ne rivela la portata
Corruzione in Amazon: dipendenti pagati per cancellare le recensioni negative
Copyright, il sito di sottotitoli ITASA costretto a gettare la spugna
Windows 10 deciderà in autonomia quali file tenere e quali cancellare
L'Europarlamento approva la riforma del diritto d'autore, il web teme la censura
Falla 0-day in Windows, i cybercriminali hanno iniziato gli attacchi
Volete tenere Windows 7? Il prezzo continuerà a crescere
Tor Browser 8.0, più facile da usare e più abile nell'aggirare la censura
Salvati dallo smartwatch: il monitoraggio della salute ha già salvato la vita a due uomini
iPhone XS e Apple Watch Serie 4, le prime foto trapelate in rete
Falla 0-day in Windows, ecco la correzione. Ma non proviene da Microsoft
Agosto 2018
Falla 0-day in Windows 10 consente di ottenere il controllo sul Pc
Tagliato fuori da Galileo, il Regno Unito si costruirà un proprio GPS
Black Hat 2018, svelata vulnerabilità imbarazzante
Tutti gli Arretrati


web metrics