Antibufala: Facebook elimina la possibilità di cancellare i post

Numerosi utenti hanno segnalato la scomparsa dell'opzione. Ma per il social network è solo colpa di un bug.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-11-2017]

facebook cancella post

In questi giorni diversi utenti, in particolar modo su Twitter e su Reddit, stanno segnalando quella che pare essere una sconcertante mossa di Facebook.

Il social network avrebbe infatti eliminato la possibilità di cancellare i propri post, rendendo così davvero reale il detto secondo cui «quando qualcosa finisce in Internet, ci resta per sempre».

In effetti, a una prima occhiata pare proprio che le cose stiano così: un certo numero di utenti di Facebook ha visto sparire l'opzione dal menu a tendina cui si accende dall'angolo superiore destro di ogni post, anche se soltanto nella versione desktop del sito. La funzione Elimina è sempre al suo posto nell'app e nella versione mobile.

Immediatamente è nata una vibrante, seppur limitata, protesta, tutta centrata sull'accusa al social network di voler tenere online per sempre ogni post per i propri loschi fini.

L'ipotesi non sarebbe in sé nemmeno troppo peregrina: i vecchi contenuti sono certamente usati dagli algoritmi che stabiliscono quali spot pubblicitari mostrare, e vengono adoperati per generare i post automatici con i quali far fare agli utenti un tuffo nel passato.

Alcuni si sono addirittura spinti a dire che tutto ciò sarebbe frutto di un «piano cinico per per convincere gli utenti a usare maggiormente l'app».

Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (3089 voti)
Leggi i commenti (6)

In realtà, lunedì un portavoce di Facebook ha fatto sapere che si è trattato soltanto di un bug, e che ormai è stato risolto. La funzione Elimina dovrebbe dunque essere tornata per tutti.

La vicenda è in ogni caso utile per almeno due aspetti: da un lato, dovrebbe invitare gli utenti a non gridare immediatamente allo scandalo non appena qualcosa di strano si palesa all'orizzonte.

Se è vero che la cura per gli utenti di cui Facebook si vanta è la stessa che ha il macellaio per le sue bestie, è anche vero che una mossa potenzialmente così discutibile come l'eliminazione della possibilità di cancellare i post viene generalmente anticipata da una campagna in cui viene fatta passare per un grande passo in avanti, e non introdotta di soppiatto.

In secondo luogo, essa ha permesso almeno a quegli utenti vittime del bug di scoprire che tramite la funzione Activity Log (Registro Attività in italiano) è possibile compiere diverse operazioni sui contenuti pubblicati sul social network sin dall'iscrizione: per esempio, quando il pulsante Elimina era scomparso, da qui si potevano ancora cancellare i post.

Ci sarebbe poi un terzo e ultimo aspetto da tenere a mente: anche quando si cancella un post, Facebook mantiene per un certo periodo un backup dei dati. Gli utenti, in fondo, hanno solo l'illusione del controllo totale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook accusata di ascoltare gli utenti per fare pubblicità mirata
Manderesti le tue foto osé a Facebook per prevenire il revenge porn?
Antibufala: la colletta di WhatsApp per la neonata cieca

Commenti all'articolo (1)

Boccaloni in tutti gli utenti di fessbuk. :wink:
25-11-2017 19:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
Sì, mi è caduto a terra.
Sì, mi è caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
Sì, ci ho lasciato giocare un bambino.
Sì, mi ci sono seduto sopra.
Sì, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2159 voti)
Dicembre 2019
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Tutti gli Arretrati


web metrics