Antibufala: Facebook elimina la possibilità di cancellare i post

Numerosi utenti hanno segnalato la scomparsa dell'opzione. Ma per il social network è solo colpa di un bug.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-11-2017]

facebook cancella post

In questi giorni diversi utenti, in particolar modo su Twitter e su Reddit, stanno segnalando quella che pare essere una sconcertante mossa di Facebook.

Il social network avrebbe infatti eliminato la possibilità di cancellare i propri post, rendendo così davvero reale il detto secondo cui «quando qualcosa finisce in Internet, ci resta per sempre».

In effetti, a una prima occhiata pare proprio che le cose stiano così: un certo numero di utenti di Facebook ha visto sparire l'opzione dal menu a tendina cui si accende dall'angolo superiore destro di ogni post, anche se soltanto nella versione desktop del sito. La funzione Elimina è sempre al suo posto nell'app e nella versione mobile.

Immediatamente è nata una vibrante, seppur limitata, protesta, tutta centrata sull'accusa al social network di voler tenere online per sempre ogni post per i propri loschi fini.

L'ipotesi non sarebbe in sé nemmeno troppo peregrina: i vecchi contenuti sono certamente usati dagli algoritmi che stabiliscono quali spot pubblicitari mostrare, e vengono adoperati per generare i post automatici con i quali far fare agli utenti un tuffo nel passato.

Alcuni si sono addirittura spinti a dire che tutto ciò sarebbe frutto di un «piano cinico per per convincere gli utenti a usare maggiormente l'app».

Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (3070 voti)
Leggi i commenti (6)

In realtà, lunedì un portavoce di Facebook ha fatto sapere che si è trattato soltanto di un bug, e che ormai è stato risolto. La funzione Elimina dovrebbe dunque essere tornata per tutti.

La vicenda è in ogni caso utile per almeno due aspetti: da un lato, dovrebbe invitare gli utenti a non gridare immediatamente allo scandalo non appena qualcosa di strano si palesa all'orizzonte.

Se è vero che la cura per gli utenti di cui Facebook si vanta è la stessa che ha il macellaio per le sue bestie, è anche vero che una mossa potenzialmente così discutibile come l'eliminazione della possibilità di cancellare i post viene generalmente anticipata da una campagna in cui viene fatta passare per un grande passo in avanti, e non introdotta di soppiatto.

In secondo luogo, essa ha permesso almeno a quegli utenti vittime del bug di scoprire che tramite la funzione Activity Log (Registro Attività in italiano) è possibile compiere diverse operazioni sui contenuti pubblicati sul social network sin dall'iscrizione: per esempio, quando il pulsante Elimina era scomparso, da qui si potevano ancora cancellare i post.

Ci sarebbe poi un terzo e ultimo aspetto da tenere a mente: anche quando si cancella un post, Facebook mantiene per un certo periodo un backup dei dati. Gli utenti, in fondo, hanno solo l'illusione del controllo totale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook accusata di ascoltare gli utenti per fare pubblicità mirata
Manderesti le tue foto osé a Facebook per prevenire il revenge porn?
Antibufala: la colletta di WhatsApp per la neonata cieca

Commenti all'articolo (1)

Boccaloni in tutti gli utenti di fessbuk. :wink:
25-11-2017 19:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra queste informazioni ti piacerebbe che fossero rese pubbliche?
I provvedimenti sanitari relativi a bar, ristoranti e altri locali pubblici.
Il casellario giudiziale con le fedine penali dei cittadini.
Le valutazioni sulle performance degli insegnanti scolastici e dei professori universitari.
Le transazioni immobiliari effettuate da ciascun cittadino.
I mutui accesi da ciascun cittadino.
Le dichiarazioni dei redditi di ciascun cittadino.

Mostra i risultati (1847 voti)
Ottobre 2019
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
Tutti gli Arretrati


web metrics