Windows 10 ora supporta OpenSSH

In silenzio, Microsoft ha aggiunto a Windows un client e un server nativi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2017]

Windows 10 Fall Creators Update ssh

Una delle seccature che gli utenti più esperti di Windows dovevano affrontare sinora - e che gli utenti comuni probabilmente nemmeno considerano - è la mancanza, nel sistema operativo di Microsoft, di alcuni piccoli strumenti utili.

Per esempio, fino a oggi chi voleva collegarsi a un server OpenSSH - software open source che permette di comunicare in rete tramite il protocollo Ssh - non trovava un programma adatto già integrato, ma doveva affidarsi a soluzioni di terze parti, come l'apprezzato Putty.

Silenziosamente, Microsoft ha cambiato tutto ciò. Con il Fall Creators Update Microsoft ha inserito in Windows 10 una versione beta di un client e di un server OpenSsh, che possono essere installati manualmente come funzionalità facoltative di Windows.

Per farlo, è necessario aprire il menu Impostazioni e aprire la sezione App e funzionalità, per poi scegliere la voce Gestisci funzionalità facoltative.

A questo punto, selezionando Aggiungi una funzionalità verrà proposto un elenco in cui, ai primi posti, saranno visibili il client e il server OpenSsh.

Se al momento non c'è ancora alcun annuncio ufficiale della nuova funzionalità da parte di Microsoft il motivo è che ancora non è stata realizzata una versione stabile del client e del server OpenSsh.

Ciò significa anche che le versioni beta attualmente disponibili per Windows 10 potrebbero non funzionare sempre correttamente (come, d'altra parte, tutte le versioni beta di qualsiasi software).

Sondaggio
Negli ultimi due anni, quante volte hai formattato l'hard disk del PC?
Nessuna
Una
Un paio
Quattro o cinque
Una decina
Di pi¨

Mostra i risultati (3919 voti)
Leggi i commenti (34)

Microsoft ha tuttavia fatto sapere, per bocca del project manager di PowerShell, Joe Aiello, che i lavori saranno conclusi nel prossimo futuro, e che ancora non sono completi perché «al momento la configurazione del server è un po' complicata».

Tutto ciò, oltre a fornire una comodità importante per un certo numero di utenti, è segno del cambio di mentalità che pare aver avuto luogo in Microsoft sin da quando Satya Nadella ha assunto il ruolo di amministratore delegato.

Pare che l'azienda di Redmond abbia deciso di andare al di là dei confini che s'era data tempo fa, aprendo anche all'open source in una maniera intelligente pur restando legata al paradigma opposto: in questa linea si può leggere l'introduzione del sottosistema Linux per Windows e, ora, l'adozione di OpenSsh.

Questa nuova apertura non è limitata soltanto a Windows: l'arrivo di Visual Studio su piattaforma Mac e il rilascio di diverse app per Android e iOS testimonia che il colosso di Redmond sta testando nuove strade, anche passando attraverso la collaborazione con le piattaforme rivali e la comunità del software open source.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{Paolo Del Bene}
Hanno scoperto l'acqua calda
21-12-2017 02:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1249 voti)
Giugno 2020
Windows 10, il nuovo Edge ha iniziato a rimpiazzare il vecchio
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Tutti gli Arretrati


web metrics