Natale: tempo di festa, famiglia e pornografia

Non è un caso se, nove mesi dopo, aumentano le nascite.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-12-2017]

natale pornografia riproduzione

La tradizione vuole che il periodo natalizio sia dedicato al ritrovarsi in famiglia, al passare più tempo insieme rispetto a quanto avvenga nel resto dell'anno, e in generale a compiere attività che mettano di buon umore, scacciando i pensieri cupi.

L'atmosfera delle feste finisce con il promuovere un ambiente allegro, in cui le preoccupazioni vengono rimandate all'anno nuovo.

Secondo uno studio pubblicato su Scientific Reports, c'è un ulteriore elemento che non manca mani in questo periodo: un picco nelle ricerche di materiale pornografico su Google.

Per stabilirlo, Luis M. Rocha dell'Università dell'Indiana (Usa) e Joana Gonçalves-Sá dell'Istituto Scientifico Gulbenkian, in Portogallo, hanno analizzato le tendenze nelle ricerche condotte tramite Google tra il 2004 e il 2014.

In particolare, si sono concentrati sui cambiamenti nel tempo per quanto riguarda il volume delle ricerche che riguardano argomenti inerenti il sesso.

Hanno così scoperto che, nei 70 Paesi a maggioranza cristiana presi in considerazione (nei quali il 25 dicembre si festeggia il Natale), verso la fine dell'anno aumentano in modo significativo le ricerche che contengono termini come «sex videos», «sex porn», «porn» e «video sex».

L'aumento si registra sia a nord che a sud dell'Equatore: ciò è segno, secondo i ricercatori, che quegli argomenti non vengono cercati in maniera particolare in questo periodo semplicemente perché fa freddo, dato che nell'emisfero australe si va invece verso il periodo più caldo.

La stessa ricerca ha preso in considerazione i trend di Twitter constatando che, nello stesso periodo in cui su Google aumentano le ricerche di materiale pornografico, sulla piattaforma di microblogging l'umore delle persone diventa più «felice» e «tranquillo».

Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5066 voti)
Leggi i commenti (41)

Aggiungendo a tutto ciò il fatto che, statisticamente, negli stessi Paesi in settembre si assiste a un picco nelle nascite, i ricercatori si sentono di poter concludere che l'atmosfera allegra e positiva delle feste ha un impatto assolutamente concreto sui ritmi annuali della riproduzione umana.

Se poi ci fosse ancora bisogno di conferme di questa teoria, Rocha, Gonçalves-Sá e colleghi si sono spinti oltre, compiendo le medesime analisi condotte sul periodo natalizio nei Paesi a maggioranza cristiana e riportandole nei Paesi a maggioranza musulmana, considerando però il periodo immediatamente successivo al Ramadan, quando si svolge la festività di Id-Al-Fitr.

Ebbene, i risultati sono del tutto sovrapponibili a quelli presentati per il Natale: un aumento delle ricerche relative alla pornografia, un accresciuto interesse nei confronti del sesso, un umore generalmente migliore, e un picco di nascite nove mesi dopo.

Pur riconoscendo che i dati possono dimostrare soltanto l'esistenza di correlazioni e non di vere e proprie cause, gli studiosi ipotizzano che «forse la gente avverte una spinta maggiore a far crescere la propria famiglia proprio durante le vacanze perché in questo periodo si pone attenzione sull'amore e sul donare regali ai bambini».

In base allo studio, l'esistenza dell'«effetto vacanze», già ipotizzato in passato, può quindi essere inferita con una certa sicurezza e fornire in questo modo supporto a quanti ritengono che la riproduzione umana, più che guidata da fattori ambientali, sia «guidata da fattori culturali».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
A Natale e in estate si cambia lo smartphone
La città delle decorazioni natalizie
L'albero di Natale alimentato a cavolini di Bruxelles
Le dodici truffe di Natale
I regali di Natale? In ritardo e sul web
Consigli per un Natale sicuro
Babbo Natale consegna i regali in diretta su Google Earth

Commenti all'articolo (3)

{Leo78}
secondo le statistiche dell' ad-network con cui collaboro (solo adult tube sites ) i volumi di traffico il 24 e il 31 dicembre sono moooooolto piu bassi,poi il 26 e il 27 abbiamo un picco. Discorso simile per il Ramadan: un generalizzato calo dei volumi nei paesi mussulmani con un un picco alla fine del "digiuno"
1-1-2018 13:47

... e, forse anche, meno stressati... :lol:
27-12-2017 11:41

E già, a Natale siamo tutti più buoni! :wink: :D
23-12-2017 18:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove alloggerai (o hai alloggiato) durante le vacanze, quest'anno?
In un campeggio.
In un hotel.
In una casa in affitto.
In un villaggio turistico.
In un agriturismo.
In un ostello della gioventù.
Nella mia seconda casa.
A casa di parenti o di amici.
A casa mia: niente vacanze quest'anno.

Mostra i risultati (2505 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics