Synology DiskStation DS119j, il NAS per la casa economico e che consuma poco



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-10-2018]

f DS119j left 45

L'utilizzo di un NAS in ambito domestico non è una pratica molto diffusa, ma con l'ampliarsi dei contenuti digitali (dalle foto ai video) e all'aumentare dei dispositivi a disposizione di una famiglia, avere un unico dispositivo di archiviazione cui tutti possono accedere non è un'idea da scartare.

Proprio per l'utenza famigliare Synology ha ora lanciato DiskStation DS119j, un NAS a un vano e a basso consumo.

Sviluppato per gli ambienti domestici, il DS119j consuma 5,01 Watt con il disco rigido in modalità di sospensione e 10,04 Watt in pieno funzionamento (mentre, per fare un confronto, un laptop può arrivare a consumare fino a 45 watt).

Inoltre, grazie al particolare design che smorza la rumorosità, è più silenzioso di alcuni PC.

Il DS119j può fungere da server multimediale: gli utenti possono così condividere le foto con gli amici e riprodurre file musicali e video in streaming su dispositivi mobili o lettori multimediali.

Il DS119j è supportato da DiskStation Manager, il sistema operativo sviluppato appositamente per i dispositivi Synology NAS, con diverse applicazioni che potenziano la produttività, dalle funzioni di backup del desktop agli sturmenti integrati di sicurezza, fino alla possibilità di rendere il NAS parte di una stazione di sorveglianza.

Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (1964 voti)
Leggi i commenti (11)

Per quanto riguarda l'hardware il NAS è basato sul chip Marvell Armada 3700 88F3720, un dual core che lavora a 800 MHz e supporta i 64 bit.

Il processore è accompagnato da 256 Mbyte di memoria DDR3L, mentre la compatibilità con gli hard disk comprende sia i modelli da 3,5 pollici che quelli da 2,5 pollici (tramite adattatore) fino a 14 Tbyte.

L'elenco delle porte comprende una porta Gigabit Ethernet e due Esb 2.0.

Il prezzo del NAS DiskStation DS119j consigliato da Synology è di 86 euro più Iva (circa 104 euro, quindi).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Hacker sfruttano i NAS per ''minare'' bitcoin
Il NAS con il telecomando
Un Nas economico per la casa e i piccoli uffici
Due Nas per la casa e i piccoli uffici

Commenti all'articolo (1)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2090 voti)
Febbraio 2019
WinRAR, falla vecchia di 14 anni minaccia 500 milioni di utenti
Blu-ray in declino, Samsung cessa la produzione di lettori
Chiavette USB per rilevare eventuali cyberattacchi
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Cassandra Crossing/ Colore viola addio
Microsoft: Non comprate Office 2019
Storia di un attacco informatico a una banca
Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene
Windows Update irraggiungibile, ma torna a funzionare cambiando i DNS
Prosecco italiano sotto accusa: distrugge le colline da cui nasce
Gennaio 2019
Cassandra Crossing/ Truffati o indotti in errore?
La lavastoviglie compatta che lava i piatti in 10 minuti
Microsoft azzoppa Windows Media Player in Windows 7
Facebook vuole unificare Instagram, Messenger e WhatsApp
Windows Lite farà piazza pulita delle ''piastrelle'' nel menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics