Il laptop più pericoloso del mondo va all'asta online

The Persistence of Chaos vale già oltre 1 milione di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-05-2019]

persistence chaos asta

All'apparenza è un normale notebook Samsung NC10-14GB con schermo da 10,2 pollici che ormai ha accumulato 11 anni di vita e sarebbe pronto per la pensione, cui qualcuno ha deciso di dare il bizzarro nome The Persistence of Chaos.

In realtà è una sorta di zoo, bestiario o manuale dei mostri che dir si voglia, contenente i 6 malware più pericolosi degli ultimi anni, che sono stati capaci di causare nel mondo danni per 95 miliardi di dollari.

Attrezzato con il sistema operativo Windows XP, il portatile ospita infatti i più famosi supercriminali della storia informatica: ILOVEYOU, MyDoom, SoBig, WannaCry, DarkTequila e BlackEnergy.

Attenzione, però: il laptop non va considerato semplicemente come una raccolta di malware. L'artista cinese Guo O Dong lo ritiene «un'opera d'arte» e, considerandola tale, l'ha esposto al pubblico.

In collaborazione con Deep Instinct, azienda specializzata in sicurezza informatica, l'ha reso visibile 24 ore su 24 in streaming tramite il sito ufficiale. The Persistence of Chaos è acceso, ma completamente isolato dal mondo esterno: non ha alcun modo di connettersi a una rete e lasciar così sfuggire nel mondo i malvagi esemplari che custodisce.

Guo O Dong non s'è però fermato all'esibizione: ha infatti voluto metterlo all'asta - sempre online - e le offerte hanno subito iniziato ad arrivare, tanto che al momento in cui scriviamo hanno superato 1,2 milioni di dollari.

L'asta si concluderà il 29 maggio, quando si scoprirà chi sarà il fortunato acquirente che sarà riuscito a portarsi a casa un computer vecchio e pieno di virus.

Sondaggio
Fai uso del pagamento contactless?
Sì, lo trovo molto comodo.
Lascio scegliere all'esercente.
Non so cosa sia.
No, le mie carte non sono abilitate.
No, non mi fido

Mostra i risultati (2294 voti)
Leggi i commenti (21)

L'artista però s'è premurato. Ha spiegato che «come acquirenti, vi rendete conto che quest'opera costituisce un potenziale rischio per la sicurezza. Inviando un'offerta accettate e riconoscete che intendete acquistare l'oggetto quale opera d'arte o per scopi accademici, e non avete alcuna intenzione di diffondere malware».

Qui sotto, lo streaming in diretta di The Persistence of Chaos (via Twitch).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
WannaCry/WanaCryptor, attacco ransomware planetario
Archeoinformatica: Iloveyou, attacco virale storico (2000)
Attenzione al virus "tecnico" MyDoom
Ancora virus, ancora falle da turare

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

:lol: Leggi tutto
8-6-2019 11:00

Arte? :roll: Mi viene in mente una parola napoletana che credo renda meglio Una Chiavica altro che arte. Leggi tutto
8-6-2019 11:00

Poi lo dovrebbero vendere in fretta, mica i produttori di antivirus stanno li a girarsi i pollici! Leggi tutto
6-6-2019 15:25

Incompresi sicuramente... :malol: Leggi tutto
5-6-2019 19:07

"il laptop più pericoloso del mondo" perchè è infetto da qualche vecchio virus, ormai rilevati da tutti gli antivirus LOL! Un computer VERAMENTE pericoloso è quello che contiene degli 0day, ancora efficaci e non rilevati Stronzate da arte contemporanea
4-6-2019 15:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (400 voti)
Maggio 2021
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 maggio


web metrics