Falla nelle fotocamere digitali, si rischia un'epidemia di malware

Il protocollo PTP può essere usato per installare ransomware.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-08-2019]

fotocamera malware

Se avete una fotocamera digitale che si può collegare al PC via cavo USB o in modalità wireless iniziate a guardarla con sospetto.

I ricercatori di Check Point Research hanno scoperto che il protocollo PTP (Picture Transfer Protocol), nato per trasferire le fotografie ma presto allargatosi a diversi altri compiti, contiene delle serie vulnerabilità.

I test di Check Point che hanno portato alla scoperta delle falle hanno riguardato in esame una fotocamera Canon EOS 80D DSLR, che supporta sia il trasferimento via cavo che quello senza fili. Potenzialmente pericolose sono però tutte le fotocamera che usano PTP, che è un protocollo ormai standard e largamente adottato.

«Qualsiasi dispositivo "smart", comprese le fotocamere DSLR, può essere attaccato. Le fotocamere non vengono più connesse soltanto via USB, ma anche tramite le reti Wi-Fi» spiega Check Point. «Ciò le rende più vulnerabili alle minacce: chi esegue l'attacco può installare del ransomware sia nella fotocamere che nel PC cui essa è connessa. Gli hacker possono quindi tenere in ostaggio le foto e video fino a che l'utente non paga un riscatto».

Il primo consiglio degli esperti di sicurezza per evitare scenari del genere è di verificare che il firmware della fotocamera sia sempre aggiornato, mentre il secondo consiste nella raccomandazione di disabilitare il Wi-Fi dell'apparecchio quando non serve.

Sondaggio
Quale di queste affermazioni sul ruolo del digitale nella fotografia è secondo te più corretta?
Ha svilito l'arte fotografica. Oggi conta più essere bravi con i programmi di fotoritocco che dei buoni fotografi
L'era digitale è quella del falso. Praticamente non esiste foto su giornali, calendari e manifesti che non venga alterata al computer prima della pubblicazione.
Moderno strumento di democrazia, il digitale ha consetito di avvicinare per qualità il mondo degli amatori a quello dei professionisti.
I vantaggi economici e tecnici dello scattare in digitale hanno riportato interesse nella fotografia, che in ambito non professionale stava soccombendo sotto la diffusione delle videocamere.

Mostra i risultati (4511 voti)
Leggi i commenti (12)

Lo staff di Check Point sconsiglia inoltre di usare le reti Wi-Fi aperte o pubbliche per la connessione tra fotocamera e computer, e raccomanda invece di adoperare a questo scopo la funzione access point della fotocamera stessa.

Per quanto riguarda Canon, l'azienda ha già pubblicato la patch necessaria a risolvere il problema sui propri modelli.

Qui sotto, il video che dimostra come sia possibile sfruttare una fotocamera per diffondere malware.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Mi sembra piuttosto prematuro per dire che Canon ha già pubblicato la patch per risolvere il problema, leggendo questa comunicazione[/url] sul sito Canon globale si rimanda ai vari siti regionali, in quello che riguarda l'Italia non sono riuscito a trovare notizia del problema mentre in quelli di... Leggi tutto
16-8-2019 15:11

{ahctpac}
Direi che questa faccenda delle vulnerabilità di software e protocolli, e persino hardware sta diventando una barzelletta, poco divertente ma ridicola. Anche i continui leaks di aziende ed enti pubblici e privati hanno fatto in modo di far sparire completamente dal mondo la privacy. Le aziende dovrebbero autocertificarsi o farsi... Leggi tutto
14-8-2019 16:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1490 voti)
Settembre 2019
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Tutti gli Arretrati


web metrics