Microsoft libera le specifiche di exFAT per l'uso con Linux

Il filesystem dedicato alle memorie flash potrà essere usato nei progetti open source.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-08-2019]

linux microsoft exfat

Nel 2006 Microsoft ideò il filesystem exFAT, nato come evoluzione di FAT32 in grado di supportare, tra le altre cose, file di dimensioni superiori a 4 Gbyte e pensato appositamente per l'utilizzo sulle memorie flash (schede SD e simili).

Per gli utenti di software open source, l'apparizione di exFAT fu più che altro fonte di grattacapi: il fatto che diverse parti di quella tecnologia fossero coperte da brevetto rendeva impossibile un'implementazione diretta e quindi il supporto a exFAT.

È pur vero che dal 2013 anche il mondo Linux è riuscito a ottenere una certa compatibilità tramite il lavoro degli sviluppatori e un sostanziale contributo da parte di Samsung, ma l'inventore di exFAT s'è sempre rifiutato di dare una mano nella faccenda.

Molto tempo è ormai passato da allora e Microsoft adesso è cambiata, tanto che oggi professa apertamente il proprio amore per il mondo open source.

Così, il gigante di Redmond, dopo aver avuto modo di trarre il proprio guadagno dai brevetti di exFAT, ha deciso di renderne disponibile gratuitamente l'uso nel kernel di Linux e da parte della comunità open source.

Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra gli anni '20 e gli anni '40 del XX secolo
Baby boomers: i nati tra gli anni '40 e l'inizio degli anni '60 del XX secolo
Generazione X: i nati tra gli anni '60 e l'inizio degli anni '80 del XX secolo
Generazione Y (o Millennials): i nati tra gli anni '80 del XX secolo e il 2000
Generazione Z: i nati dal 2000
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dal 2010

Mostra i risultati (2373 voti)
Leggi i commenti (4)

L'annuncio è stato dato tramite un post pubblicato su uno dei blog ufficiali, dove si dice: «È per noi importante che la comunità Linux possa usare l'exFAT inclusa nel kernel di Linux con sicurezza».

Perciò, le specifiche tecniche di exFAT da oggi sono pubbliche e la loro implementazione nel kernel sarà oggetto di una prossima revisione della Linux System Definition elaborata dalla Open Invention Network, di cui Microsoft fa parte sin dalla fine dello scorso anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft mette a disposizione 60.000 brevetti per difendere Linux e l'open source
Microsoft rilascia il Service Pack 2 per Vista in italiano
Windows XP supporta exFAT

Commenti all'articolo (2)

Tutto il comportamento di M$ porta a pensare che la strategia sia quella...
1-9-2019 15:20

{herd shep}
Qualcuno crede che gli avvoltoi nel CdA di M$ abbiano sviluppato una improvvisa passione per il poco redditizio e troppo libero mondo opensource? La strategia di conquista e integrazione di Linux va avanti passo dopo passo. Ne rimarrà solo uno...
1-9-2019 11:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia pi¨ complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2696 voti)
Gennaio 2020
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Tutti gli Arretrati


web metrics