Linux sbarca su GameCube

Un gruppo di hacker sta sviluppando una versione del pinguino per la console Nintendo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-01-2004]

Le voci si fanno sempre più insistenti. Dopo l'Xbox, Gnu/Linux girerà anche su GameCube. A riportare la notizia è Slashdot, che annuncia il primo passo del pinguino anche sulla console Nintendo.

Sembra infatti che il 20 gennaio alcuni hacker e il team di Xbox Linux Project siano riusciti a far girare su GameCube una piccola applicazione che disegna sullo schermo il pinguino Tux, simbolo di Gnu/Linux. Gli screenshot apparsi sul sito GameCube Linux Project parlano chiaro in proposito: un portatile uploda tramite una connessione via scheda ethernet codice eseguibile alla console Nintendo.

A differenza di Xbox Linux, il progetto di porting di Linux su GameCube è molto differente, date le caratteristiche hardware della console made in Japan. GameCube non ha infatti un hard disk come la Xbox, pertanto la console Nintendo verrà usata come thin client che si appoggi a un server su cui possano essere salvati i dati da eseguire o come un terminale multimediale con cui poter vedere ad esempio i propri film codificati in Divx. Micheil Steil, portavoce del progetto GameCube Linux, ha addirittura tracciato una road map dello sviluppo del progetto con obiettivi realizzabili.

In sostanza nei prossimi mesi verrà migliorato il bootloader in grado di caricare e lanciare immagini in formato .DOL. Un bootloader in grado di avviare file .DOL consentirà di avviare tra breve tempo anche un kernel Linux ad hoc e la creazione di un ramdisk, un hard disk virtuale creato nella memoria del GameCube.

Già oggi è possibile far girare copie di backup di giochi della console Nintendo salvati su un pc collegato tramite un cavo di rete al Gamecube. Un bug relativo a un famoso videogame permette il caricamento di giochi residenti su un hard disk di un qualsiasi Pc. In questo modo nei prossimi mesi gli sviluppatori del progetto Gamecube-Linux contano di riuscire nell'impresa di far bootare il kernel Linux sulla console giapponese, che ha una architettura hardware costituita da un processore IBM PowerPC a 486 Mhz, una scheda grafica prodotta dalla ATI e 40MB di memoria RAM.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del GameCube Linux Project.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6511 voti)
Maggio 2022
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 maggio


web metrics