Apple brevetta il touchpad virtuale

Cambia forma e posizione secondo i desideri dell'utente.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-05-2020]

apple touchpad virtuale

Sin dalla sua invenzione, il touchpad che troviamo nei computer portatili in luogo del mouse ha subito ben pochi cambiamenti.

Può essere più grande o più piccolo, avere dei tasti o essere interamente cliccabile, può supportare gli input a più dita, e può avere posizioni leggermente diverse a seconda del modello di laptop su cui è montato. Ma, alla base, è sempre lo stesso dispositivo.

A rivoluzionare il concetto di touchpad vuole pensare Apple con il suo ultimo brevetto, il cui titolo è già un programma: «superficie di input dinamica per dispositivi elettronici».

In sostanza si tratta di un touchpad che, anziché essere limitato da un dispositivo fisico, può assumere di volta in volta posizioni e dimension differenti occupando porzioni diverse della zona adiacente la tastiera.

Secondo il brevetto, il touchpad può essere reso visibile da «un gruppo di indicatori» che si illuminano in base ai gesti dell'utente: ci sarà quindi chi sceglierà di posizionare il touchpad virtuale sulla destra, chi al centro, chi a sinistra, e chi ancora preferirà che l'intera superficie inferiore funga da touchpad.

Non solo: si potrà alterare dinamicamente la configurazione semplicemente con i gesti delle dita, usando un sistema analogo a quello che permette di effettuare lo zoom su un'immagine usando un touchscreen.

Il brevetto prevede e previene anche un problema che sicuramente si sarà già affacciato alla mente di chi adopera un portatile: quella stessa area che può essere adibita a touchpad generalmente viene adoperata anche per appoggiarvi i polsi e, pertanto, si potrebbero rischiare dei falsi input.

Apple l'ha previsto, e ha inserito nella descrizione della propria tecnologia dei «moduli di rilevamento» per capire se l'utente abbia semplicemente appoggiato il polso sul touchpad o se invece stia impartendo un comando.

Il brevetto prevede poi altre caratteristiche, come la possibilità di fornire un feedback aptico tramite il touchpad, conferme visive dei tocchi e dei gesti (per esempio disegnando una scia luminosa quando si trascina un dito), e la visualizzazione di elementi grafici provenienti dalle app.

Quando tutto ciò diventerà un prodotto reale? Impossibile saperlo. Per ora quella tecnologia esiste soltanto come brevetto, e pertanto solo Apple può decidere se e come realizzarla sul serio.

apple touchpad 01
apple touchpad 02

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Apple aggiorna il MacBook Air con schermo Retina e Touch ID
Il notebook di Asus con un touchscreen per trackpad
Apple brevetta i MacBook a doppio schermo e senza tastiera
Il laptop senza tastiera di Apple

Commenti all'articolo (3)

Personalmente non ho mai sopportato i touchpad reali, figuriamoci un touchpad virtuale da integrare con vari gesti improbabili e innaturali come spesso vengono richiesti per le varie interfacce gestuali.
6-6-2020 15:01

byrne, la domanda è interessante e me la sono posta anche io. Non sono un esperto di brevetti, ma ci ho avuto a che fare col mio lavoro. Per cui questa è il mio punto di vista che ho tratto dalla pratica: anche se dipende da stato a stato, in generale un brevetto non garantisce né originalità né paternità. Queste cose si chiariscono... Leggi tutto
24-5-2020 05:21

{byrne}
Non per fare quello che va a cavillare, ma nel corso dei decenni ho letto molte notizie e ho visto qualche realizzazione di interfacce virtuali, ma se non si sono affermate ci sarà (più di) una ragione. Inoltre non mi è chiaro come possano coesistere brevetti che sono sostanzialmente simili.
23-5-2020 11:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale metodo utilizzi nell'apprendere un linguaggio di programmazione?
Corsi tradizionali in aula.
Internet e corsi online.
Libri e manuali.
Altro.
Non programmo.

Mostra i risultati (2739 voti)
Agosto 2020
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics