Dieci splendidi oggetti morti: quando non eravamo digitali

Esce il nuovo saggio di Massimo Mantellini, che ci parla di come eravamo prima di Internet e di come non saremo mai più.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-06-2020]

mantellini dieci splendidi oggetti morti

Dieci splendidi oggetti morti è il nuovo saggio, scritto prima del lockdown (ma uscito dopo) per Einaudi da Massimo Mantellini, uno dei primi blogger italiani.

Mantellini è ancora vivo e vegeto nonostante abbia ricevuto molte minacce di morte negli ultimi giorni. Non per il libro, ma per un post scritto contro di lui da Matteo Salvini il quale, senza volerlo, ha così lanciato il piccolo saggio, che però non parla di politica e nemmeno di Salvini.

Gli oggetti morti c'entrano molto invece con la nostra vita quotidiana, soprattutto con quella di chi non è un nativo digitale ma piuttosto un immigrato digitale, cioè uno arrivato dopo la rivoluzione.

Oggetti morti sono per esempio le mappe, le cartine stradali cartacee che non sapevamo mai come ripiegare dopo l'uso e senza le quali non era possibile fare un viaggio.

Oggetti morti sono anche i quotidiani cartacei che hanno perso in pochi anni il 50 per cento dei loro lettori, per essere sostituiti non dai giornali online ma da un flusso informativo che viaggia sui social network ed è fatto da notizie reali, fake news, gossip, vero, falso, verosimile.

Oggetti morti sono i libri che neanche gli e-book hanno potuto sostituire, libri che per essere letti richiedono il silenzio. E anche il silenzio Mantellini assimila a un oggetto, un oggetto in cui siamo concentrati e non distratti.

È un modo di pensare, di ragionare, che partiva dalla penna (quella a sfera che aveva sostituito il pennino, quando imparavamo a scrivere con le aste e cerchietti), mentre ora usiamo la tastiera e il mouse. Ma anche la tastiera adesso sta morendo, sostituita dal touchscreen o dalla sintesi vocale, che comanda gli oggetti, e dagli audio che soppiantano messaggi e email, i quali a loro volta hanno ucciso la lettera, altro splendido oggetto morto.

mantellini copertina oggetti morti

Con il sopravvento dell'audio e della sintesi vocale muore però anche la civiltà scritta. Torniamo a quella oralità, con i suoi limiti temporali invalicabili, schiacciata sul presente, da cui la scrittura ci aveva liberato.

In pochi anni, sotto i nostri occhi, è cambiata quindi una cultura, una civiltà; sono cambiati gli uomini e siamo cambiati noi stessi che, prima ancora di accorgercene, siamo mutati e ancora stiamo mutando.

Il saggio di Mantellini, con esempi concreti e alla portata di tutti, ci dà contezza della nostra mutazione antropologica, minima e quotidiana. Lo fa senza quasi dare giudizi, senza catastrofismi ma senza nemmeno esultanze positive e ottimistiche, e questo è il suo maggiore pregio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
La tastiera meccanica per portatili
Fidarsi di webcam e microfono sempre accesi
L'Internet italiana vista da Mantellini
Telecom Italia apre un blog
Blogger e giornalisti non più nemici
Vitaminic e Buongiorno: un punto di vista critico

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

{ClipperItaly}
Ero a Grammichele, vicino a Caltagirone, e mia moglie voleva guidarmi fuori dal centro storico con lo smartphone. Si è rivelato inutile, il "gira di qua, di là" arrivava sempre in ritardo, l'auto era già oltre. Sono entrato in modalità boyscout ed in 30 secondi ero fuori. Nota bene: è... Leggi tutto
16-7-2020 09:36

Ottimo suggerimento per una lettura attualissima, Pier Luigi.. grazie! :ok!:
11-7-2020 00:08

Quoto! Ho provato a fare qualche escursione non particolarmente complessa usando il GPS dello smartphone ma non mi ci sono trovato proprio benissimo, sarō obsoleto ma preferisco ancora la cartina per queste attivitā... E, sė, la lista della spesa la faccio anch'io con carta e biro... Leggi tutto
4-7-2020 14:34

Cosa peraltro non vera, nella camera anecoica non hai riverberi, ma il rumore del tuo respiro e il rombo del tuo sangue lo senti... eccetto che tu sia morto. :-D Ti stai incartando... :-) Leggi tutto
25-6-2020 13:02

Allora non č silenzio gomez. Il tuo č un ossimoro. Io amo il silenzio assoluto.
25-6-2020 06:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cosa hai fatto almeno una volta nella vita in una cabina telefonica?
Mi sono spogliato e cambiato.
Ho fatto pipė.
Ho fatto l'amore (con un uomo, una donna o da solo).
Mi sono limitato a ripararmi per la pioggia.
Ho telefonato, ma usando il cellulare.
Ho fatto degli scherzi telefonici rimanendo anonimo.
Da teppista l'ho danneggiata.
Ho telefonato senza pagare.
Ho fatto delle banali telefonate, niente di pių.

Mostra i risultati (4407 voti)
Luglio 2021
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 luglio


web metrics