Dieci consigli per proteggere gli occhi a casa o in ufficio

Spesso non prestiamo abbastanza attenzione alla postazione di lavoro e a come gli schermi dei Pc possono avere effetti sulla nostra vista.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-11-2020]

Smart working occhi 9

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Lavoro smart, dieci consigli per i nostri occhi

Nella prima parte di questo articolo abbiamo affrontato gli effetti negativi che il display del computer può avere sulla vista, la necessità di regolare bene il Pc per proteggere al meglio gli occhi durante il lavoro, e i rischi per la vista (dai semplici disturbi ai problemi più gravi). Ora ecco dieci consigli per proteggere gli occhi a casa o in ufficio mentre si lavora.

1. Avere lo schermo pulito

Sembra ovvio, ma non non tutti lo fanno; così come di solito puliamo i nostri occhiali per vedere meglio, pulire spesso gli schermi del computer aiuta a vedere più chiaramente cosa c'è "dentro".

2. Avere una corretta posizione di lavoro

La prima cosa da fare è sedersi correttamente, regolando la distanza tra gli occhi e lo schermo del computer, per evitare di stancare gli occhi mentre guardiamo lo schermo. La distanza tra schermo e occhi deve essere di almeno 50-60 cm. Un modo semplice per verificarlo senza usare un metro è allungare il braccio per toccare lo schermo.

3. Regolare l'illuminazione dello schermo

Un'eccessiva luminosità dello schermo causa danni agli occhi, mentre una luminosità insufficiente costringe a compiere sforzi eccessivi per vedere correttamente. Per questo motivo è fondamentale regolare l'illuminazione in funzione all'ora del giorno in cui lavoriamo e dell'illuminazione artificiale e naturale di cui disponiamo. Molti computer dispongono di una regolazione automatica della luminosità dello schermo in funzione delle condizioni di illuminazione del luogo in cui ci troviamo.

4. Aumentare la dimensione del carattere

Se abbiamo difficoltà a vedere le lettere non c'è niente di più semplice che aumentare la dimensione del carattere con cui stiamo lavorando o fare zoom sul documento; in questo modo i nostri occhi non si affaticheranno troppo.

5. Avere una buona illuminazione

Oltre a regolare la luce dello schermo stesso, è importante disporre di un'adeguata illuminazione ambientale. La cosa migliore è avere abbastanza luce naturale. Se si deve ricorrere alla luce artificiale, questa dovrebbe essere il più simile possibile alla luce naturale, evitando riflessi e contrasti eccessivi sullo schermo. Gli ambenti scuri possono irritare gli occhi e rendere difficile la concentrazione.

6. Utilizzare umidificatori

Ora che sta arrivando il freddo, in casa è importante avere degli umidificatori e controllare il livello del riscaldamento, cercando di non tenerlo troppo alto, in modo da generare un clima adatto che non faccia male alla vista.

7. Fissare orari e fare pause periodiche

Anche se lavoriamo da casa, dobbiamo rispettare la giornata lavorativa. Può essere difficile rimanere concentrati fuori dall'ufficio e per questo è essenziale abituarsi a una routine simile a quella del lavoro in presenza, fissando degli orari da rispettare; altrimenti si rischia di allungare troppo la giornata. Inoltre, conviene fare una pausa di 5 minuti ogni mezz'ora, o di 20 minuti ogni ora: questo permetterà agli occhi di rilassarsi e recuperare dagli sforzi fatti. Un buon trucco durante queste pause è quello di guardare fuori dalla finestra e andare alla ricerca di oggetti lontani.

8. Sbattere le palpebre frequentemente

Quando guardiamo uno schermo, diminuiamo la frequenza nello sbattere le palpebre. Per questo motivo dobbiamo sforzarci di sbattere le palpebre spesso; è qualcosa che aiuta a favorire la produzione di lacrime in modo naturale e quindi previene lesioni agli occhi e secchezza. La cosa più consigliabile è farlo almeno una volta ogni 10 secondi. Possiamo anche usare delle gocce di soluzione fisiologica o lacrime artificiali.

9. Indossare dispositivi di protezione

Infine, per proteggere la nostra vista dall'uso prolungato del computer, dobbiamo tener conto della cosiddetta luce blu, che è quella che emettono gli schermi, dannosa per gli occhi. I due metodi più efficaci sono:

- Il proteggi-schermo. Si tratta di un filtro realizzato in un materiale appositamente progettato per assorbire la luce ad alta intensità emessa dai computer. Questi dispositivi sono posizionati direttamente davanti allo schermo al fine di ridurre la luminosità e i riflessi di questo tipo di schermi elettronici.

- Occhiali o lenti a contatto. Questi incorporano filtri protettivi specifici per il tipo di luce proveniente dagli schermi dei computer e hanno la capacità di ridurre del 15-20% l'intensità della luce.

Naturalmente, quando si acquistano questo tipo di dispositivi di protezione, devono essere omologati in modo da avere tutte le garanzie.

10. Andare dall'oculista

Sebbene tutti questi consigli siano validi, quando si avvertono sintomi come lacrimazione eccessiva, arrossamento, gonfiore delle palpebre, fotosensibilità, mal di testa, sensazione di corpo estraneo o vista offuscata, è importante rivolgersi quanto prima a un oculista per evitare l'insorgenza di una patologia grave.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Zoom, una nuova funzione permette di arginare i troll

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

L'unico effetto negativo della luce blu sulla salute, ad oggi scientificamente provato, è sui cicli circadiani
9-11-2020 14:50

Colemar, che questa esposizione non abbia avuto conseguenze come lo sai? Le ha avute eccome, solo che non è l'argomento principale quando si parla di storia dell'umanità. La salute di cui possiamo godere nei tempi moderni, non è neanche lontanamente paragonabile a quella che avevano nel passato, non solo la vita media era più breve, ma... Leggi tutto
5-11-2020 11:34

@Paolosalva D'accordo, gli oculisti raccomandano di proteggersi con occhiali da sole, possibilmente con filtro UV certificato. Rimane il fatto che Homo Sapiens sta sotto il sole da centinaia di migliaia di anni senza grosse conseguenze, quindi perché spaventare la gente con la storia della "luce blu" dei display che di certo... Leggi tutto
5-11-2020 02:28

Colemar ti sbagli, delle conseguenze della luce solare ci si preoccupa eccome! E te lo dico da "esperto" sono diventato miope verso i 13 anni ed ho frequentato ottici ed oculisti abbastanza, tra l'altro ho un amico che fa l'ottico, le raccomandazioni di proteggere la vista sotto il sole sono continue.
4-11-2020 21:39

Sì, ma la luce solare è decine di volte più potente di quella emessa da un display, in particolare nella banda ultravioletta. Tuttavia ci si preoccupa dei display e molto meno della luce solare. Leggi tutto
4-11-2020 21:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La sopravvivenza di alcune tecnologie "da ufficio" sarà messa a dura prova. Secondo te, quale tra queste non sopravviverà?
Le calcolatrici
Gli scanner
Gli schedari
I telefoni da scrivania
Le bacheche
I compact disc
I boccioni dell'acqua
I post-it
Le chiavette USB

Mostra i risultati (4900 voti)
Dicembre 2020
La storia segreta di un gioiello scientifico
Microsoft brevetta la tecnologia per eliminare le riunioni inutili
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Tutti gli Arretrati


web metrics