Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-10-2020]

microsoft office online app riavvio pc

Microsoft non è mai particolarmente sottile quando si tratta di promuovere il proprio software o preinstallarlo, e sotto questo punto di vista nel corso degli anni non è mai cambiata.

Anzi, l'ultima mossa partorita dalle menti in quel di Redmond sembra andare oltre la solita invadenza.

Da più parti si segnala che in Windows Update è stato inserito un aggiornamento, scaricato automaticamente, che installa nel menu Start i collegamenti alle versioni web di Word, PowerPoint, Excel e Outlook, che l'utente lo voglia o no.

Ciò sarebbe già abbastanza seccante, ma a peggiorare la situazione c'è il fatto che dopo l'installazione delle app il computer viene riavviato senza nemmeno una notifica: numerosi utenti in tutto il mondo testimoniano di aver ritrovato il proprio Pc, lasciato incustodito per un certo tempo, reduce da un riavvio e più ricco - se così si può dire - delle web app di Office.

D'accordo, i collegamenti alle web app praticamente non occupano spazio su disco, ma chiunque - se lo volesse - potrebbe semplicemente già raggiungere dette app dal proprio browser, senza che Windows Update le faccia apparire a forza nel menu Start come se questo fosse un cartellone pubblicitario.

Ancora una volta, insomma, Microsoft dimostra di non considerare i Pc una vera proprietà dei rispettivi utenti, quanto piuttosto campo libero su cui installare tutto il bloatware che desideri.

Non c'è da meravigliarsi se poi molti sospendono gli aggiornamenti o cercano di impedirli, rischiando così di mancare anche quelli relativi alla sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Anche un alloggio in affitto non è di proprietà dell'inquilino ma il proprietario, anche se è tenuto ad effettuare le riparazioni strutturali, non può entrare per appendere poster pubblicitari. Leggi tutto
20-10-2020 11:53

Ti fa specie che lo faccia nel peggiore dei modi ? è normale amministrazione M$. In quanto al reboot è una simpatica nota di nostalgia per ricordare i bei tempi andati in cui per ogni pisciata bisognava riavviare la macchina. :twisted: Leggi tutto
20-10-2020 11:21

Ma quello che fa specie non è tanto l'installazione automatica di app, tutti i sistemi hanno app preinstallate, ma che lo faccia nel peggior modo possibile. Sembra un virus che per finire di installarsi riavvia il pc... :shock:
19-10-2020 19:47

La cosa e' descritta in maniera abbastanza confusionaria. Se ho capito bene, crea un link (collegamento) nel menu, e quindi non installa nessuna app. . Leggi tutto
19-10-2020 18:54

{Kabamaru}
Questa affermazione è un errore che purtroppo fanno in tantissimi. IL PC è un bene proprio, il sistema operativo Windows no. Quest'ultimo è concesso solo in licenza d'uso. Questo vuol dire che tu hai il permesso di adoperarlo, ma di fatto non è tuo. Quindi niente modifiche, sottostai alle loro... Leggi tutto
19-10-2020 16:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1348 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics