2020, l'anno della rinascita del Pc

A causa della pandemia, le vendite sono tornate ai livelli del 2008.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-12-2020]

2020 rinascita pc

Quando iniziarono a diffondersi gli smartphone, e in particolare dopo la presentazione dell'iPhone nel 2007, venne formulata una profezia: in capo a pochi anni, i dispositivi portatili avrebbero soppiantato completamente i Pc per l'uso "domestico".

Certamente - si diceva - i computer sarebbero rimasti per quanti avessero necessità di compiere particolari operazioni o lavori, oppure di utilizzare determinati software non sviluppati per smartphone e tablet.

Per l'utilizzo da parte dell'utente comune - navigazione in Internet, posta elettronica, social network, svago - sarebbe invece stato più che adatto un più semplice e trasportabile telefonino.

I dati di vendita degli scorsi anni sembrano in effetti aver dato ragione, almeno in parte, a questa previsione.

Se nel 2008 sono stati venduti 300 milioni di Pc in tutto il mondo, da allora quel numero non ha fatto che calare, seppur non drasticamente, arrivando a 250 milioni nel 2019.

Senza cambiamenti decisivi, la tendenza avrebbe probabilmente continuato a procedere nello stesso modo.

Nel 2020 è però apparsa la Covid-19 e, con essa, sono spuntate pesanti restrizioni agli spostamenti e la necessità di lavorare e studiare da casa.

Così, come segnala Reuters, tutti all'improvviso si sono trovati nella necessità di dotarsi di un computer personale.

In quelle case in cui c'era fino alla scorsa primavera un solo Pc, da usare a turno, hanno iniziato a moltiplicarsi i computer, poiché tutti dovevano adoperarlo all'incirca negli stessi orari.

L'anno non si è ancora concluso, ma le proiezioni spingono a dire che il 2020 segnerà il ritorno delle vendite di Pc al livello del 2008, con 300 milioni di unità vendute.

Le aziende confermano questa tendenza: gli ordini online sottoposti a Dell sono superiori del 62% nel terzo trimestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo del 2019, e il vicepresidente di Acer per l'America ha commentato che «la filiera produttiva è stata messa sotto pressione come mai prima».

L'intero scenario pare insomma dare ragione a quanti hanno sempre sostenuto che certamente gli smartphone vanno bene per passare il tempo e intervenire in caso d'emergenza e in mobilità ma, per fare un lavoro serio, è sempre necessario un vero Pc.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
IBM: l'era del PC è agli sgoccioli

Commenti all'articolo (1)

Finalmente abbiamo scoperto chi ha sviluppato e distribuito il virus!!!! I produttori di PC!!!! :wink:
5-1-2021 11:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerÓ realtÓ per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietÓ degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirÓ le password: conoscerÓ le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitÓ.
Smart City: le cittÓ faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1298 voti)
Luglio 2022
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 luglio


web metrics