Thunderbird fa le bizze con Gmail? Questione di cookie

E bisogna prepararsi al 30 maggio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-04-2022]

tb

Segnalo qui brevemente la soluzione di un problema che mi ha fatto perdere un bel po'di tempo stamattina con Thunderbird, perché dopo l'aggiornamento più recente non ne voleva sapere di accedere a quasi tutti i miei account Gmail. Compariva questa simpatica schermata, che non portava da nessuna parte: i link non erano cliccabili e i menu a tendina non funzionavano.

Ho provato di tutto, dalla disattivazione dell'autenticazione a due fattori all'abilitazione delle "app insicure" alle password una tantum app-specifiche agli account di recupero: niente da fare. Poi, grazie a un po' di ricerca online, ho trovato questo suggerimento su Reddit: bisogna verificare che Thunderbird accetti i cookie (in Preferenze - Privacy e sicurezza - Accetta i cookie dai siti). Funziona tutto.

Tuttavia il rimedio potrebbe avere vita breve: Google ha annunciato tempo fa che "a partire dal 30 maggio 2022, ​​Google non supporterà più l'uso di app di terze parti o dispositivi che chiedono di accedere all'Account Google utilizzando solo il nome utente e la password." 

Se state accedendo ad account Gmail usando l'opzione "Accesso app meno sicure", tenete presente che quest'opzione scomparirà il 30 maggio prossimo. La soluzione, descritta qui, consiste nell'impostare il proprio account di mail in modo che usi OAuth2. O almeno così pare. Vedremo cosa succede dopo il 30 maggio.

Aggiornamento
Mozilla Italia, nei commenti qui sotto, segnala una miniguida molto utile e pubblica maggiori informazioni qui.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Ovivo che sì... :lol: :lol: :lol: Leggi tutto
24-4-2022 18:25

Dipende da cosa si usa per l'email. Personalmente uso un client, non quello a corredo di Android, anche per le (poche) volte che utilizzo l'account Gmail; e l'esperienza d'uso è praticamente la stessa del client su pc, fatto salvo gli ovvi limiti del display e dei dispositivi di input. Mai usato le app del fornitore della mailbox; e... Leggi tutto
24-4-2022 17:52

L'obbligare gli utenti senza dare scelta è certamente sempre da evitare, questo atteggiamento però, purtroppo, è sempre più diffuso in tutte le grandi compagnie in tutti i settori. Leggi tutto
24-4-2022 16:48

L'uso della webmail è sicuramente stato utile a prescindere dal fatto che sia o meno stata "inventata" per gli utonti permettendo la consultazione delle mail con maggiore indipendenza rispetto all'uso del client sul proprio PC. Oggi sicuramente con la larga diffusione dei dispositivi mobili questa necessità si è certamente... Leggi tutto
24-4-2022 16:46

Che spinga gli utenti mi sta anche bene, ma obbligarli proprio non mi va giù. IMHO dev'essere l'utente a scegliere come (e se...) proteggersi e a chi comunicare il proprio numero di telefono. Leggi tutto
24-4-2022 14:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (3323 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 agosto


web metrics