Campana a morto per Windows 8.1

La fine del supporto per una delle versioni meno apprezzate di Windows è vicina.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-06-2022]

windows 8 1 fine supporto

Se c'è ancora qualcuno che usa Windows 8.1 - e secondo NetMarketShare si tratta del 3,11% del totale degli utenti di computer - sappia che la fine si sta avvicinando, e che non ci saranno proroghe.

Microsoft ha infatti non soltanto comunicato che il 10 gennaio 2023 il supporto a Windows 8.1 cesserà definitivamente, previo un ultimo round di aggiornamenti rilasciato il giorno immediatamente precedente, ma anche che questa versione di Windows non godrà di un programma di supporto esteso a pagamento (ESU) come invece è capitato a Windows 7.

Windows 7 ha infatti costituito un'edizione molto apprezzata di Windows, cosa che certamente non si può dire né di Windows 8 (per il quale il supporto è già ampiamente scaduto) né del suo successore, ossia proprio Windows 8.1.

Dal 10 gennaio 2023 - dieci anni dopo il lancio - continuare a utilizzare Windows 8.1 costituirà un rischio per la sicurezza: non ci saranno più né patch, né supporto, ne aggiornamenti generici.

Le scelte, per quei pochi che ancora adoperano questa sciagurata incarnazione di Windows, sono limitate: i PC sui quali essa gira non sono quasi certamente in grado di eseguire Windows 11 pertanto quanti volessero passare all'ultima edizione di Windows dovranno anche pensare a cambiare in toto il PC.

D'altra parte, il supporto a Windows 10 è garantito sino al 2025 e, poiché i requisiti hardware per Windows 10 e Windows 8.1 sono molto simili, chi non volesse acquistare un computer nuovo potrebbe prendere in considerazione di effettuare l'aggiornamento o una installazione da zero.

Nonostante ufficialmente il "periodo di grazia" si sia concluso da tempo, tuttora un codice di installazione di Windows 8.1 viene riconosciuto legittimo per portare a termine una valida installazione di Windows 10: sebbene quindi sia possibile che l'aggiornamento diretto da Windows 8.1 a Windows 10 fallisca, una installazione da zero ha invece ottime probabilità di successo, e senza dover spendere alcunché.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Concordo con SverX, io al lavoro l'ho usato per molti anni con Classic Shell con l'unico problema che era stato necessario disattivare la modalitÓ di ibernazione - per incompatibilitÓ con il mio notebook - altrimenti ogni volta che entrava in tale modalitÓ bisognava togliere la batteria per spegnere il dispositivo.
3-7-2022 14:10

Come ho giÓ scritto pi¨ volte, installando Classic Shell diventava piuttosto buono, non una schifezza come varie altre versioni precedenti...
29-6-2022 14:04

Windows 8.1 non era un sistema difettoso come Windows ME oppure lentissimo come VISTA, il suo errore pi¨ importante era di aver portato la sua interfaccia grafica a tocco, ottima per i cellulari furbi (smartphone :D ) su dispositivi come i PC che invece avevano un approccio totalmente diverso. A questo errore si aggiunse tutta una serie... Leggi tutto
28-6-2022 13:19

{giuse57xxx}
in pratica uno dei migliori sistemi operativi di sempre, insieme a 7, win 98, win xp e millenium, verrà fatto morire? bene, e noi continueremo ad usarlo eliminando le schifezze chiamate 10 e 11...vere e proprie " monnezze" stracariche di obblighi assurdi ( peraltro tutti aggirabili ) che li rendono odiosi a... Leggi tutto
28-6-2022 12:00

Per Windows 7 un buen retiro in una SPA dorata 🤑, per Windows 8.x direttamente un colpo a bruciapelo in fronte...😱
24-6-2022 17:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo browser preferito?
Internet Explorer
Firefox
Chrome
Safari
Opera
Un altro

Mostra i risultati (12155 voti)
Ottobre 2022
DALL-E diventa libero e gratuito: immagini sintetiche per tutti
Settembre 2022
Google ti avvisa se i tuoi dati finiscono nel web
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 ottobre


web metrics