Error 404. Siete pronti per un mondo senza Internet?

Un brillante saggio sui rischi attualissimi di un collasso di Internet che ci farebbe tornare indietro di secoli.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-01-2023]

fakepathDD086CEC 6C33 4912 B12C 3E1766C7D9D7

Il blocco che sta perdurando, oltre ogni precedente esperienza italiana, dei servizi di posta elettronica di Libero e Virgilio potrebbe essere solo un assaggio. È quello che ci dice un brillante saggio della giornalista spagnola Esther Panagua, giornalista di El Pais, edito in italiano da Einaudi: Error 404. Siete pronti per un mondo senza Internet?

Per Panagua non si tratta di facile catastrofismo: anche per la pandemia del Covid-19 nonostante molte avvisaglie e previsioni le società occidentali si sono fatte prendere di sorpresa senza piani di emergenza pronti e concreti. Anzi si è usciti e si è risusciti a gestire la vita quotidiana durante l'emergenza, dalla scuola alla vita sociale fino all'homebanking e agli acquisti grazie a una fortissima accelerazione digitale che però ha reso ancora più fragili e a rischio le nostre società.

Ancora più dipendenti da Internet con il conseguente sovraccarico di transazioni sulle Reti rischiamo in caso di blocco della Rete che si protragga per più giorni di cadere in un Medioevo non solo digitale ma nel blocco delle reti di energia, di trasporto, dell'acqua, con momenti incontrollabili di panico sociale.

Abbiamo avuto degli assaggi locali quando Google e la sua posta hanno avuto dei crash sia pure parziali ma che hanno interessato centinaia di milioni di utenti. Lo stesso conflitto fisico e sanguinoso Russia/Ucraina è stato anticipato già dieci anni fa da cyber-attacchi di hacker russi che avevano bloccato l'erogazione dell'energia elettrica in larghe parti dell'Ucraina con relativa reazione di hacker ucraini.

C'è una complessiva mancanza di consapevolezza dei rischi di una paralisi globale della Rete da parte della classe politica dei Paesi occidentali mentre Cina e Russia puntano a staccarsi dalla Rete e a farsene una propria. Anche il fatto che le grandi aziende della Rete, Amazon, Google, Facebook, Apple, Twitter siano sempre più ricche e potenti e tendano a sfuggire al controllo fiscale e politico delle democrazie e a collaborare con la repressione del dissenso nei Paesi non democratici aggrava i rischi.

Solo una governance globale, democratica e rispettosa dei diritti umani, che sviluppo software decentrati, che investa molto, molto di più in sicurezza informatica, può evitare questa "Apocalisse digitale" ma sembra purtroppo un'irrealizzabile utopia.

Scheda Libro: Titolo: Error 404. Siete pronti ad un mondo senza Internet

Autore: Esther Paniagua

Editore: Einaudi

Prezzo: 19,50 euro

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (5)

El Pais un periodico che tende a fare titolo esagerati, e per la forma tabloid che tiene, e certe linee editoriali assomiglia terribilmente a La Repubblica :roll: Ma tralasciando il catastrofismo new age, per tornare al medio evo non basta semplicemente spegnere internet, cosa molto difficile poich Arpanet fu strutturata apposta per... Leggi tutto
5-3-2023 20:37

Ottimo articolo. Stavo riflettendo in questi giorni, proprio su questo, prima di leggere il pezzo: e mi chiedevo quali conseguenze catastrofiche potrebbero manifestarsi e in quale misura? Irreversibili o meno? Lo so, non il solo grande pericolo che ci sovrasta: la guerra tattica nucleare, il collasso del clima e degli ecosistemi, la... Leggi tutto
5-2-2023 23:29

Pi che sembra direi che un'irrealizzabile utopia... Leggi tutto
5-2-2023 17:45

{echo off}
Mah, sono d'accordo con l'articolo, di cui ho consapevolezza grazie al mio lavoro, ma da quello che vedo stiamo andando esattamente al contrario, rispetto ad una governance globale. C'è una immaturità sociale pervasiva ad ogni livello, compresi i massimi che, come si sottolinea, si sono sempre fatti cogliere... Leggi tutto
30-1-2023 09:24

Speriamo sia il segnale di una battaglia d'avanguardia e l'inizio di una lotta a tutto l'enorme lerciume.
28-1-2023 08:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (972 voti)
Marzo 2023
La IA di Bing adesso genera anche le immagini
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Liberare spazio in una casella Gmail senza eliminare le mail
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 marzo


web metrics