Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-05-2023]

tune
Il simbolo che sostituirà il lucchetto in Google Chrome da settembre.

Prendete il vostro smartphone, se potete, e usatelo per visitare una qualsiasi pagina del Web: noterete che a sinistra del nome del sito che state visitando c'è l'icona di un lucchetto. Sapete spiegare che cosa significa quel lucchetto?

Se avete risposto che indica che il sito che state guardando è sicuro e affidabile, avete sbagliato, ma consolatevi: la maggior parte della gente sbaglia allo stesso modo. Secondo uno studio condotto da Google nel 2021, solo l'11% delle persone conosce il vero significato di quest'icona, e anzi molti utenti non sanno neppure che quest'icona è cliccabile. Anche altri studi hanno confermato la diffusione molto ampia di questo equivoco. Ed è per questo che Google ha annunciato che ai primi di settembre 2023 l'icona del lucchetto verrà sostituita da un altro simbolo in Chrome per dispositivi Android e sparirà del tutto su Chrome per iPhone e iPad.

È un cambiamento importante, che rispecchia il cambiamento altrettanto grande che ha coinvolto tutta Internet negli ultimi anni. L'icona del lucchetto indica che il sito viene visitato usando una connessione cifrata e quindi i dati che vengono scambiati non sono intercettabili o alterabili da parte di terzi. Una funzione preziosa, per esempio, per qualunque sito che gestisca dati personali o soldi, come i siti di acquisti o di gestione dei conti bancari.

Questa connessione cifrata, indicata dalla sigla HTTPS, è stata introdotta oltre vent'anni fa, ma è rimasta a lungo una rarità e veniva appunto segnalata come una protezione aggiuntiva da tutti i browser, da Internet Explorer a Safari, grazie all'icona del lucchetto. Ma oggi la connessione cifrata è diventata la norma, per cui quest'icona è quasi sempre presente sullo schermo e quindi ha perso la propria utilità informativa: anzi, secondo Google è diventata pericolosa, perché oggigiorno anche i siti dei truffatori offrono connessioni cifrate e quindi fanno comparire sullo schermo il lucchetto. Lo fanno perché contano sul fatto che moltissimi utenti penseranno che il lucchetto sia un indicatore di autenticità o affidabilità. Ma non lo è affatto.

Se usate Google Chrome, insomma, preparatevi al fatto che tra poco l'icona del lucchetto verrà sostituita, sui computer e sui tablet e smartphone Android, da un simbolo molto differente: due cerchietti e due trattini, che dovrebbero rappresentare delle regolazioni o impostazioni. L'icona sarà cliccabile per avere maggiori informazioni sul sito visitato e sulla protezione delle comunicazioni con quel sito, esattamente come prima. Sui tablet e smartphone Apple, invece, l'icona sparirà completamente. E visto che Chrome è uno dei browser più usati e quello che fa Chrome fa tendenza, è probabile che anche le altre app di navigazione adotteranno presto un cambiamento analogo [in Firefox c'è già un'icona molto simile ma speculare, che ha una funzione differente: informa sui permessi e i cookie concessi a un sito].

Preparatevi insomma per questo cambiamento a settembre, e nel frattempo ricordate che già adesso l'icona del lucchetto, in qualsiasi browser, non indica che un sito è autentico o fidato, ma significa soltanto che la comunicazione con quel sito è protetta dalla crittografia. Vuol dire che magari state comunicando con dei truffatori, ma lo state facendo in maniera protetta. Magra consolazione, lo so: forse sarebbe meglio non comunicare affatto con certa gente.

Fonti aggiuntive: Ars Technica, Engadget.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Scavalcare la password di un Mac è un po' troppo facile
Consigli di sicurezza per gli acquisti natalizi online
Come far sembrare autentico un sito falso
Lucchetto chiuso, icona sempre più usata dai truffatori online

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

{j0e}
Quest'articolo non fa altro che evidenziare una piaga insuperabile: la beata ignoranza degli utilizzatori tecnologici, sui quali banchettano, altrettanto felici, degli spietati figli di bit (esatto, bit, non bip), con l'ingegneria sociale. Mi domando, in parallelo, cosa aspettano ad abolire le domande di sicurezza. Sono... Leggi tutto
30-5-2023 21:09

Francamente il lucchetto, forse, potrÓ anche trarre in inganno, ma quel simbolo che vogliono utilizzare proprio non ne capisco il significato, forse il creativo che l'ha ideato ne avrÓ anche dato un'interpretazione adeguata allo scopo ma io non ci trovo alcun nesso con l'indicazione che lo scambio dati avvenga in modalitÓ cifrata.
20-5-2023 11:28

mentre un lucchetto fornisce una immagine al nostro cervello, che esso automaticamente associa a qualcosa di protetto ( il lucchetto ovviamente serve a chiudere qualcosa ed a proteggere, ci sarebbe da chiedersi quelli che hanno risposto con "indica autenticitÓ" che razza di cultura hanno :? ) due cerchietti e due meno cosa... Leggi tutto
16-5-2023 20:06

Quello che non capisco Ŕ il motivo per cui Zeus non usa https - me lo chiedo da anni - approfitto dell'articolo per rivolgere questa domanda. ChissÓ...
16-5-2023 13:51

Lucchetto o non lucchetto,segno pi¨ o segno meno,googol oramai Ŕ inaffidabile (sic!).Dispensa pubblicitÓ e null'altro.Delle sue 'doti e abilitÓ' non me ne faccio nulla.
16-5-2023 12:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Da dove scarichi di solito i file (app, film, libri, giochi)?
Scarico i file da fonti sempre diverse
Scarico file da siti di cui mi fido
Non scarico molti file e presto sempre attenzione al sito da cui li scarico
Scarico i file solo da negozi online e da app store di fiducia
Non scarico nulla

Mostra i risultati (1503 voti)
Giugno 2023
Pirati del web in lutto: Rarbg chiude per sempre
Venti di tecnocontrollo in Spagna
Maggio 2023
Stack Overflow è la prima vittima della IA
WhatsApp, ora i messaggi si possono modificare dopo l'invio
HP e l'aggiornamento che rende inutilizzabili le stampanti
Windows 10 21H2, aggiornamento forzato in vista
Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre
WhatsApp accede di nascosto al microfono. Solo un bug di Android?
Western Digital agli utenti: gli hacker hanno i vostri dati
Il “Padrino della IA” lascia Google per avvertire il mondo dei pericoli
Aprile 2023
WhatsApp introduce il supporto a più smartphone
La UE metterà il naso negli algoritmi dei giganti del web
Con la vendita della Rete TIM avremo le tariffe più alte
Windows 11 in versione live
Western Digital violata, sottratti 10 Tbyte di dati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 giugno


web metrics