Google Drive, scomparsi i file degli ultimi sei mesi

Stando alle segnalazioni, nemmeno il cloud storage di Google è a prova di perdite di dati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-11-2023]

google drive file scomparsi maggio 2023

Se siete utenti di Google Drive, controllate che i file che avete deciso di conservare nel servizio di Google siano ancora tutti presenti.

Da alcuni giorni diversi utenti stanno infatti segnalando sui forum ufficiali la sparizione di diversi documenti: a quanto pare, per motivi sconosciuti, Google Drive è tornato indietro nel tempo e mostra i contenuti che aveva lo scorso maggio.

Gli utenti - sia privati che aziendali - rimasti vittima di questa situazione affermano di non aver cancellato manualmente alcuno dei file scomparsi, che non si ritrovano nemmeno nel cestino: semplicemente, nella maggior parte dei casi tutti i file creati dopo maggio 2023 sono scomparsi.

Qualcuno è stato più fortunato e ha perso soltanto l'ultimo mese di dati; altri affermano di aver perso gli ultimi tre mesi; sei mesi però a quanto pare è la situazione più frequente.

Chi ha contattato l'assistenza si è sentito rispondere che anche l'utilizzo di software per il recupero dei dati non ha dato alcun frutto; al momento in cui scriviamo non ci sono indicazioni ufficiali da parte di Google né circa le cause di quanto segnalato né circa possibili modi per recuperare i dati.

Se anche non siete tra gli sfortunati che hanno perso i dati in questa maniera misteriosa, l'occasione è utile per verificare di possedere almeno un'ulteriore copia di quanto è salvato su Google Drive, evidentemente non a prova di perdite improvvise di memoria.

Per scaricare tutti i file presenti su Drive (e, in realtà, tutto quanto sia associato all'account), Google mette a disposizione la funzionalità Google Takeout: visitando la pagina relativa è possibile selezionare quali dati salvare in locale, selezionare la frequenza di salvataggio (una volta soltanto, oppure ogni due mesi per un anno) e il formato dell'archivio che conterrà i file, per poi procedere al download.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Primo: i dati vanno salvati in più copie (l'ho già detto? ...). Secondo, i dati non devono stare sul computer, ma solo processati da essa: come non vai in giro con tutta la tua biblioteca di casa od il tuo parco dischi, così non lo fai con ogni forma di informazione che ti compete. A mettere a rischio perdita i dati non è il come, ma... Leggi tutto
30-12-2023 19:04

Se fosse stata bucata dagli hacker si inventeranno la qualunque pur di negarlo, in un caso del genere sarebbe una figura di :shit: veramente epocale e disastrosa per loro. Leggi tutto
29-12-2023 14:46

Che è proprio l'unico uso che anche io faccio del cloud storage. Leggi tutto
29-12-2023 14:42

Con quel che cuba e costa un drive SSD oggigiorno od una chiavetta USB, mi sorprende... E poi pensa a quanti impensabili posti avresti per nasconderne una. :sbonk: Leggi tutto
1-12-2023 12:18

Una azienda di quel tipo fa attenzione ai costi, e quelli che citi, spesso vengono considerati costi superflui, da non sostenere, sopratutto quando il risparmio ottenuto si converte in bonus per il dirigente che li ha proposti. :twisted: Io uso googgle drive poiché viaggiando in aereo da un continente all'altro non mi posso portare... Leggi tutto
1-12-2023 12:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5515 voti)
Febbraio 2024
Flipper Zero non è un gadget per “hackerare tutto”
Windows 11, malfunzionamenti a raffica dopo l'ultimo update
L'attacco informatico con gli spazzolini da denti
Malware di fabbrica nei mini PC venduti su Amazon
Samsung, beccata a barare, la butta sul filosofico
Google dice addio alla cache delle pagine web
LibreOffice 24.2 è pronto per il download
Gennaio 2024
Windows 11, sparisce la barra delle applicazioni
Al posto di Windows 12, un Windows 11 più snello e pieno di IA
IA, clonare le voci per truffare il prossimo è un gioco da ragazzi
No, le auto elettriche non vanno in tilt per il freddo
Errore 0x80070643 in Windows Update: la soluzione è un po' nerd
Rilasciato Scribus 1.6, la soluzione open source per il desktop publishing
Microsoft lancia il tasto Copilot
SSD, prezzi in aumento
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 febbraio


web metrics