Microsoft abbandona WinFS

Il nuovo filesystem, previsto originariamente per Windows Vista, non vedrà mai la luce.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-06-2006]

Foto di Marcin Barłowski

Microsoft ha ufficialmente annunciato l'abbandono del Windows Future Storage come l'abbiamo conosciuto finora: la notizia è nel blog di Quentin Clark, capo del progetto WinFS.

WinFS doveva essere il filesystem del futuro: basato su NTFS, il filesystem tuttora usato da Windows XP e che sarà presente anche in Vista, sfruttando la tecnologia dei database relazionali (in particolare una versione di SQL Server) avrebbe dovuto - nelle intenzioni di Microsoft - superare il vecchio concetto di directory visualizzando in base a determinati criteri documenti e informazioni recuperati dal disco.

Quella che doveva essere la più grande novità di Windows Vista, e che già da tempo era stata rimandata ad una futura implementazione per non allungare ulteriormente i tempi di rilascio del nuovo sistema, non verrà più distribuita come componente separato.

Le tecnologie alla base di WinFS verranno "riciclate" in altri prodotti, in particolare nella prossima versione di SQL Server (nome in codice Katmai, che vedrà la luce tra due o tre anni) e in ADO.NET.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Tesi di laurea Leggi tutto
30-6-2006 08:49

{Alessandro Manica}
Un disastro Leggi tutto
27-6-2006 22:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale di queste affermazioni concordi maggiormente?
Il Governo sta facendo troppo poco per portare la banda larga anche nelle zone pi¨ remote.
Il Governo riuscirÓ a migliorare la diffusione della banda larga.
Il Governo vorrebbe fare di pi¨ per la diffusione della banda larga, ma mancano le risorse.
Il Governo non sta facendo abbastanza per reperire risorse per la banda larga.
Al Governo non frega nulla della banda larga a meno che qualche lobby o qualche gruppo finanziario o industriale gliela chieda; a quel punto troverÓ il modo di mettere una nuova tassa ai pensionati o ai lavoratori dipendenti per reperire i fondi.

Mostra i risultati (3352 voti)
Ottobre 2020
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Tutti gli Arretrati


web metrics