Windows affondato dall'antivirus

L'antivirus di Computer Associates scambia per un trojan un componente importante di Windows, che va in crash.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-09-2006]

Foto di Tom Denham

Un piccolo fraintendimento: un componente di Windows 2003 viene scambiato per un trojan dall'antivirus, dando origine così a malfunzionamenti e possibili crash della macchina.

Lsass.exe fa parte del sistema di sicurezza di Windows: in particolare, si occupa della sicurezza locale e delle policy di login. Il problema nasce quando viene scambiato per un virus.

A farlo è eTrust, l'antivirus di Computer Associates, che confonde il povero Lsass con il trojan Win32/Lassrv.B. La scoperta di questo malware, considerato una minaccia di rilevanza minore, è avvenuta il 24 agosto, mentre l'errore è stato introdotto con l'aggiornamento delle firme del 1 settembre.

CA è già corsa ai ripari rilasciando un ulteriore aggiornamento e mettendo a disposizione degli utenti una pagina per rimediare nel caso sia già troppo tardi e Lsass sia già stato erroneamente eliminato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Gia'... Leggi tutto
5-9-2006 13:43

ricorda certe battutine / barzellette ... Leggi tutto
5-9-2006 10:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (916 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics