Anche in Italia la PlayStation 3

La console di Sony arriverà appena in tempo per i regali di Pasqua.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-01-2007]

psp3

Anche Sony affretta i tempi e per fine marzo inizierà le consegne di circa un milione di esemplari della PlayStation 3 anche in Europa, corrispondente cioè a quanto distribuito sui mercati giapponesi o degli USA.

Giusto in tempo per i regali di Pasqua, la console sarà disponibile nel modello più costoso perché il più avanzato tacnologicamente: disco da 60 Gigabyte, uscita per l'alta definizione, lettore di memory card e modulo Wi-Fi, il tutto sugli scaffali al prezzo consigliato di 600 euro circa.

Il modello entry level col disco di solo 20 Gigabyte e senza tutto il resto potrà forse essere distribuito in seguito, mentre da subito saranno disponibili una trentina di giochi.

Distribuzione, prestazioni e prezzi sono determinati tenendo d'occhio la concorrenza, in quanto la Xbox 360 di Microsoft si vende a un prezzo variabile da 300 a 400 euro; ma il mercato europeo sembra comunque penalizzato: risulta che la console da 60 Gigabyte sia in vendita negli Usa al cambio attuale di circa 460 dollari, e a poco più di 380 quella da 20 Gigabyte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Esatto! Credo che sia con la prima apparizione di giochi "adulti" sulla buona vecchia PSOne che le consolle non sono più roba per bambini. Anzi, volendo guardare per bene l'età che viene indicata sul retro delle confezioni dei giochi, sono quasi in maggioranza quelli destinati ad un pubblico "adulto". Poi comunque... Leggi tutto
16-2-2007 22:17

Effettivamente ormai la console è da tempo un oggetto sdoganato dall'etichetta di "roba per bambini", ciò non toglie che considerando quanto oggi guadagna un neo assunto (a trovarlo un posto) direi che è quasi un oggetto da ricchi.
14-2-2007 22:42

Potevano prendersela con ancora un pò pià di calma! :D Secondo me è un pò un azzardo lanciare una consolle così cara con così tanto ritardo; o meglio, essendo una consolle e rientrando nell'immaginario come "macchina per giocare" e cioè indirizzata ai ragazzi, io mai e poi mai spenderei 600euro per comprarla. Se la... Leggi tutto
14-2-2007 20:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1864 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics