Microsoft si piega all'Open Document

Rilasciato un primo plug-in per convertire i documenti dal formato proprietario Office Open XML in quello libero ODF.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-02-2007]

Il convertitore, marchiato Microsoft ma prodotto da terzi, è scaricabile anche da Sourceforge e permette sia di salvare i file Word nel formato Open Document, sia di editare e convertire i file Open Document nel formato Office Open XML (OOXML). Entro la fine di quest'anno dovrebbero essere distribuiti analoghi plug-in per i formati Excel e PowerPoint.

Tuttavia la battaglia degli standard è tuttora in corso; mentre per l'Open Document IBM, Novell e SUN spingono per ottenere la certificazione ISO, la casa di Redmond ha già ottenuto una parziale vittoria con il riconoscimento internazionale del suo standard OOXML da parte della European Computer Manufacturers Association, altro ente internazionale per il riconoscimento degli standard.

Ovviamente in casa Microsoft è obbligatorio ipotizzare la coesistenza e la interoperabilità tra i documenti basati su standard diversi; il che a rigor di logica appare invece una contraddizione in termini.

Ma ognuno tira la coperta dalla sua parte e agli utenti come al solito non resta che pagare per avere alla fine archivi solo in parte convertibili da un formato all'altro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il tuo operatore principale di telefonia mobile?
Tim
Vodafone
Tre
Wind
Un operatore virtuale (Carrefour, PosteMobile, ecc.)
Utilizzo pi Sim
Non ho il cellulare... ma non mi crede nessuno

Mostra i risultati (4947 voti)
Settembre 2022
Da Amazon un Kindle su cui si può anche scrivere
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 ottobre


web metrics