OiNK schiacciato dalle major

Un'indagine di due anni, portata avanti tramite il lavoro delle associazioni di case discografiche, ha portato alla chiusura di uno dei più noti tracker BitTorrent.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-10-2007]

Foto di Sanja Gjenero

Uno dei più noti tracker BitTorrent è stato chiuso dalle autorità: si tratta di OiNK, sulla home page del quale ora campeggia un avviso firmato da Ifpi e Bpi.

La Ifpi è la International Federation of the Phonographic Industry, organizzazione che sostiene di rappresentare gli interessi dell'industria fonografica a livello mondiale.

La Bpi - British Phonographic Industry - è invece un po' l'omologa della Siae, o della Riaa statunitense. Il suo scopo principale è combattere la pirateria.

Sulle home page di entrambi i siti campeggia la notizia di un raid della polizia olandese che avrebbe permesso di chiudere "il più grande sito nel mondo di musica pre-release", ossia dove venivano pubblicati brani e album prima ancora dell'uscita nei negozi: si tratta, appunto, di OiNK.

L'accusa è evidente: mettere in circolazione compilation musicali prima ancora che queste abbiano raggiunto gli scaffali dei negozi. Si tratta di un'attività che preoccupa enormemente l'industria discografica e che porta a pensare alla complicità di persone vicine al mondo stesso della produzione musicale: solo così si spiegherebbe la "fuga" di opere appena prodotte.

La chiusura giunge dopo un'indagine di due anni, in cui Ifpi e Bpi hanno raccolto le informazioni sul materiale posto in condivisione, che ha portato all'arresto di un 24enne, gestore del tutto.

L'attività investigativa, comunque, non è conclusa: nei prossimi giorni si procederà al riconoscimento e all'identificazione degli utenti del sito, che fin d'ora farebbero bene a preoccuparsi, specialmente se saranno accusati di essere i primi a mettere in condivisione il materiale.

Secondo Jeremy Bank, capo dell'Unità Anti-Pirateria della IFPI, "OiNK era al centro della distribuzione online illegale di musica pre-release. Non si trattava di amici che condividevano musica per il proprio piacere. Era una rete mondiale che entrava in possesso di musica di cui non aveva i diritti e la pubblicava online".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Addio, What CD, e grazie per tutto il pesce

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, in quale di questi campi la realtÓ aumentata potrebbe portare pi¨ innovazione?
Medicina
Beni culturali
Videogiochi
Entertainment
Architettura
Altro (specificare nei commenti)
RealtÓ de che?

Mostra i risultati (2712 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics