Dal Brasile un'alternativa a Olpc

Una città brasiliana fornisce le proprie scuole di Surface Pc incorporati nei banchi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-03-2008]

Dal Brasile un'alternativa a Olpc

Non c'è solo Intel, con i suoi Classmate, a fare concorrenza al progetto Olpc di Nicholas Negroponte.

Il nuovo concorrente (ma chi lo sostiene non lo dipinge come tale) arriva dal Brasile, dalla città di Serrana, ed è il risultato di un'operazione chirurgica effettuata inserendo 200 Surface Pc all'interno dei banchi di scuola.

Si tratta in pratica di Tablet Pc con superficie sensibile al tocco (e dotata di tecnologia MultiTouch, che consente di non limitarsi più a un solo stilo per interagire con l'interfaccia) in un display da 15 pollici. Il costo di produzione di ogni Tablet Pc si aggira sui 30 dollari, mentre l'integrazione con i banchi ben 550, il che rende la soluzione complessivamente più costosa rispetto a un XO o a un Classmate.

Tuttavia Victor Mammana, del Ministero per le Scienze e la Tecnologia brasiliano, dice che conviene spendere un po' di più, considerati i vantaggi che il progetto porterà alla didattica.

Ogni Tabletop Pc disporrà di connettività WiFi, un processore Celeron e un disco a stato solido; il sistema operativo sarà Linux. In ogni classe ci sarà un server per il salvataggio dei dati e una lavagna digitale; ciascun insegnante potrà gestire le proprie lezioni attraverso un apposito Cms (Content Management System).

C'è chi fa notare che un computer unito a una scrivania è ben difficilmente portatile. A ciò Mammana risponde che molto probabilmente ai bambini non interessa la portabilità (non devono controllare l'e-mail mentre vanno all'aeroporto, dice), mentre al contrario un computer, finanziato dal governo, che non può essere portato in giro, rende più sicuro l'investimento fatto dallo Stato: non verrà usato per altro che per ciò per cui è stato pensato.

La scelta di puntare su una superficie sensibile al tocco, invece, deriva dalla volontà di garantire una postura più naturale agli studenti, e una migliore leggibilità degli schermi.

A ogni modo, l'obiettivo finale non è fare concorrenza a Olpc, ma avere successo a livello locale: "Non funzionerebbe a San Paolo" - dice Mammana - "è un progetto più gestibile in una città di 45.000 abitanti che in una metropoli di 17 milioni".

In rete si trova anche un spezzone di un telegiornale brasiliano in cui vengono mostrati i primi Tabletop Pc realizzati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Altro vantaggio non indifferente è che non asrà più possibile incidere sui banchi. Anche a me non sembra propriamente concorrenziale con OLPC, anzi casomai complementare. Peccato ancora i costi non siano così bassi da poterne fare un'operazione massiva. Comunque... nel filmato si vede chiramente che scrivono Emilio Roda ... :roll:
14-3-2008 23:20

e ci sono pure altri vantaggi Leggi tutto
14-3-2008 00:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1404 voti)
Maggio 2022
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Localizzazione al chiuso grazie al 5G
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 maggio


web metrics