Una LAN fatta in casa (parte 1)

Ormai possedere due (o più) computer non è cosa rara, ecco allora che crearsi in casa una piccola rete locale diventa una comodità, non soltanto uno sfizio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2008]

E così, vi siete fatti il portatile. Ora volete trasferire i file dal vostro portatile al fisso e viceversa, o stampare con la inkjet collegata al vostro desktop. Bene: se avete già una scheda di rete Ethernet su entrambi i Pc (sul portatile è molto probabile che l'abbiate, sul fisso un po' meno) siete già a metà dell'opera.

Se avete solo due Pc da collegare tra loro potete optare per il comodissimo sistema del cavo incrociato. Intendiamoci, non che sia una grandissima idea in generale, ma per partire è una soluzione a basso prezzo. Procuratevi un cavo ethernet incrociato, spesso detto cavo crossover, o semplicemente cross, e collegate un capo alla scheda di rete del Pc fisso e l'altro alla scheda di rete del portatile.

E' possibile che vi siano dei piccoli led posizionati nelle adiacenze delle vostre schede di rete: probabilmente si accenderanno quando avrete collegato entrambi i capi del cavo. Se così non fosse verificate che il cavo sia funzionante e che non sia un cavo dritto, che è il cavo più comune poichè in tutte le normali cablature si usa questo e non il cross. Attenzione, però, che entrambe le schede di rete lavorino alla stessa velocità! Sì, perchè negli anni le schede si sono evolute... da 10 Mbps si è passati a 100 (le Fast Ethernet) e infine a 1000 (le Gigabit).

Se invece avete più di due Pc da collegare (oppure se prevedete di collegarne presto un terzo, magari occasionalmente, ad esempio il portatile di un amico in visita da voi per una partita a un videogioco in rete, il cosiddetto Lan Party, allora dovrete optare per l'utilizzo di un dispositivo di rete: un hub o, meglio ancora, uno switch. Sia il primo che il secondo sono scatolette con poche -o tante!- porte Ethernet (esistono modelli da 4 a più di 30) che consentono, in semplici parole, di collegare tra loro ogni Pc che sia stato collegato a una sua porta. Dunque, per due Pc avrete bisogno di un hub (o switch) e di due cavi Ethernet dritti (e non cross, attenzione...)

Per approfondire l'argomento e aiutarvi nella scelta bisogna dire che la differenza sostanziale tra un hub e uno switch è che una rete con un hub funziona solo se tutte le schede di rete lavorano alla stessa velocità, un po' come il cavo cross di cui sopra. Quindi, ad esempio, con un hub a 100 Mbps le schede di rete che non sono in grado di lavorare a questa velocità non saranno in grado di farvi collegare a tutti gli altri Pc. Comunque, quasi tutte le schede di rete funzionano -almeno- a due velocità: sono comuni le Gigabit che possono lavorare anche a 100 Mbps mentre le Fast Ethernet, che possono lavorare anche a 10 Mbps, esistono già da anni. Ciò vale anche per l'hub: esistono hub per Gigabit e hub per Fast Ethernet.

Altrimenti c'è lo switch, che offre la libertà di lavorare con schede a velocità diversa. Inoltre mediante lo switch si ha meno congestione di rete, poichè lo switch ha l'intelligenza per mandare le informazioni solo verso la porta giusta e non -inutilmente- verso tutte le porte. E poi, ormai gli switch non costano di più di un hub.

Infine consideriamo il caso in cui abbiate già a casa un collegamento Adsl: è possibile che il modem Adsl che state utilizzando sia in realtà un modem/router, ovvero sia possibile utilizzare lo stesso apparato anche come hub/switch e quindi in una sola mossa creare la rete locale e dare l'accesso a Internet a tutti i Pc della rete, indipendentemente. Verificate se il vostro apparecchio lo consente. Ovviamente, se lo consente, ha delle porte Ethernet in bella mostra: dovreste notarle facilmente. Oppure, invece o inoltre, il vostro router Adsl ha un'antennina. Niente male; possiamo levarci di torno il cavo ma, in sostanza, non cambia molto. Tutto ciò che vi manca in questo caso è un'antennina dello stesso tipo da collegare al Pc che ancora non ne è dotato.

Abbiamo finito di costruire la rete, ora dobbiamo configurarla!

Leggi la seconda parte...

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

siccome sono un maniaco delle risorse di sistema e voglio sempre il software piu leggero, preferisco tenere Outpost e cercare una soluzione alternativa, sia pure la disattivazione temporanea del firewall. tanto faccio così pochi scambi di file. ma per completezza, per chi invece lo usa costantemente , ora sa cosa deve fare ;) Leggi tutto
29-4-2009 19:39

Devi configurare correttamente il firewall, poi non ci sono problemi per le condivisioni sulla rete (è un servizio di windows, ad esempio sul mio firewall dice "Condivisione di file e stampanti [netbios]"). O se con Outpost proprio non va, prova con un altro prodotto. :ciao: Leggi tutto
29-4-2009 11:10

segnalo un interessante "problema" di condivisione. se si ha un firewall è molto difficile eseguire una semplice rete , con il richiamo del nome del pc preceduto da \\ nella barra del percorso file. Io per esempio ho outpost firewall, cui necessita per ogni file exe il permesso per potersi collegare a internet... ma di fatto... Leggi tutto
28-4-2009 21:58

no no era per sapere .. eheh.. cmq giochi finiti :) e se cmq avessi problemi con i driver, ora sai come recuperarli (se già non lo sapevi) Leggi tutto
26-1-2009 13:35

Beh interessato è una parola grossa, più che altro curioso, sto cercando di capire perché richieda driver specifici. (Ora che ci penso, anche io la mia scheda di rete l'ho aggiunta io al PC fisso, ma non ricordo se ho aggiuntriver, né se nella confezione ci fossero CD).
26-1-2009 00:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per cosa soprattutto ti sono utili i social media, sul lavoro?
Per prendermi una pausa dal lavoro
Per comunicare con gli amici e la famiglia mentre sono al lavoro
Per comunicare con i miei contatti professionali
Per trovare informazioni che mi aiutino a risolvere problemi di lavoro
Per costruire o rinforzare relazioni personali con i colleghi o i miei contatti di lavoro
Per scoprire cose sulle persone con cui lavoro
Per porre domande relative al lavoro a persone fuori dalla mia azienda
Per porre domande relative al lavoro a persone dentro la mia azienda

Mostra i risultati (475 voti)
Aprile 2021
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 aprile


web metrics