Il karaoke si fa online, su MySpace

Il sito fornisce le basi musicali e i testi che permettono agli utenti di condividere le proprie esibizioni canore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-05-2008]

Il karaoke si fa online, su MySpace

Quasi due anni fa Fox Interactive, la divisione di News Corp. cui fa capo MySpace, aveva comprato kSolo.com, un sito di karaoke.

Dopo un lungo periodo durante il quale la cosa era stata quasi dimenticata, ma che è servito a MySpace per sistemare le questioni legate al copyright dei quasi tremila brani di cui è ora licenziataria, è nato MySpace Karaoke.

Da alcuni giorni, gli utenti del più famoso social network possono inserire le registrazioni delle proprie esibizioni canore (per ora solo audio, ma presto verrà introdotto anche il video) nella pagina del proprio profilo.

L'integrazione tra MySpace e karaoke è salutata come un'evoluzione naturale da Tom Anderson, che di MySpace è uno dei fondatori: "In parte perché la musica è così popolare sul nostro sito, ma anche perché il karaoke è una cosa così divertente e sociale".

Gli utenti avranno bisogno solo di un microfono per esibirsi: MySpace fornirà la base musicale e il testo da seguire. Si potranno poi aggiungere degli effetti al brano registrato e infine aggiungerlo al proprio profilo. Amici, fan e quant'altri potranno attribuire poi ascoltare queste produzioni artistiche e assegnare un punteggio.

Nonostante il servizio sia in funzione da pochissimo, il numero delle registrazioni aumenta rapidamente, con qualità variabile: "Se ne trovano tante di orribili quante di buone", dice Anderson.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai acceduto a una rete Wi-Fi di qualcuno senza il suo permesso?
No, mai.
No, ma lo farei se ne avessi la possibilità.
Sì, ma era una rete Wi-Fi pubblica approntata appositamente.
Sì, ma era una rete Wi-Fi lasciata aperta e quindi ci potevo entrare anche senza le credenziali necessarie.
Sì, una rete Wi-Fi privata di cui ho hackerato la password (o di cui ho conosciuto la password).

Mostra i risultati (2063 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics