Due trojan per OS X Tiger e Leopard

Entrambi sfruttano una vulnerabilità nell'Apple Remote Desktop Agent.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-06-2008]

Trojan per mac

Securemac rende noto che circolano due trojan in grado di creare problemi agli utenti Macintosh.

Entrambi i programmi sfruttano una vulnerabilità nell'Apple Remote Desktop Agent. Quest'ultima comunque necessita dell'interazione dell'utente che deve eseguire i software capaci di infettare il computer.

Il primo trojan si chiama AppleScript THT e si presenta con nomi come "ASthtv05" o "ASthtv06". Grazie alla falla di sicurezza acquista privilegi di amministrazione per poi memorizzare le parole digitate sulla tastiera, attivare la condivisione dei file, lanciare comandi, fare screenshot e foto attraverso la videocamera.

Il secondo sfrutta la stessa vulnerabilità ma si presenta come Pokergame; una volta lanciato si connette a un server al quale comunica indirizzo IP, login e password del malcapitato.

La diffusione avviene tramite alcuni siti dove si trovano tool di cracking, ma anche tramite software di chat come iChat o di file sharing LimeWire. Fino a quando non verrà distribuita una patch, agli utenti Mac è consigliato di non scaricare file da siti sospetti e di tenere l'antivirus aggiornato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Un virus reale per OS X

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Meglio: può farlo ma per ogni azione sopracitata verrà chiesta un'autenticazione. Leggi tutto
30-6-2008 01:17

privilegi di amministrazione e browser Mac Leggi tutto
29-6-2008 14:53

Per il browser ti consiglio l'ottimo Opera[/url] o [url=http://forum.zeusnews.com/link/34324]Firefox. Per capire se un dato utente ha i privilegi di amministrazione, apri le Preferenze di Sistema e in queste la sezione Account. Nella colonna di sinistra appariranno gli account attivi sul vostro Mac, selezionandone uno si può vedere se... Leggi tutto
28-6-2008 20:52

utente non amministratore Leggi tutto
28-6-2008 18:24

quoto in pieno. anche perché se fanno le cose per benino (utente non amministratore, firewall settato correttamente, evitare di usare safari) si rischia molto poco. a differenza di windows.
24-6-2008 18:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (724 voti)
Agosto 2020
Rassegnatevi, il nuovo Edge non si può disinstallare
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics