Amiga su un Pc? E' semplice con VmwAros

Aros è una reimplementazione open source di AmigaOS 3.1; VmwAros è una distribuzione di Aros già configurata e pronta per l'utente finale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2008]

VmwAROS Aros AmigaOS 3.1 open source

VmwAros ha raggiunto la versione 1.0. Forse il nome non dirà niente ai più ma qualcuno, quando saprà che si tratta di una distribuzione libera di Aros, reimplementazione di AmigaOS, si farà cogliere dalla nostalgia e dalla curiosità.

In un panorama dominato da adepti di Windows, fanatici di Linux e fedelissimi di Mac, parlare di Amiga sembra un ritorno al passato. Eppure questo sistema operativo continua a essere sviluppato, tra alti e bassi, e ha raggiunto la versione 4.0 nel 2004.

Aros è una reimplementazione open source della versione 3.1 di AmigaOS, cui sono stati apportati i miglioramenti necessari perché sia adeguato alle esigenze degli utenti attuali.

L'installazione e la configurazione di Aros, però, possono essere macchinose. Ecco perché Paolo Besser ha ideato il progetto VmwAros, un distribuzione che ha l'intento di offrire un ambiente desktop piacevole e leggero, già pre-configurato, che non richiede agli utenti un'eccessiva dimestichezza con le dinamiche originali di AmigaOs.

VmwAros può essere installato sul computer come qualsiasi altro sistema operativo, essere eseguito direttamente da Dvd live oppure avviato in una macchina virtuale ed eseguito, seppure in molto più lentamente, in una normale finestra di Windows.

La release 1.0 è rivolta principalmente a un pubblico curioso sui sistemi operativi "alternativi", a chi ha avuto un Amiga in passato e agli sviluppatori in cerca di nuove avventure: Besser stesso ammette che ci sono ancora molti aspetti del sistema che possono migliorare; dopotutto, si tratta pur sempre di una prima versione, non indirizzata al grande pubblico.

Eppure VmwAros merita almeno un'occhiata, specialmente da parte di chi è curioso di provare un sistema che promette velocità, compattezza, tempi rapidi di risposta e di caricamento e dimensioni irrisorie delle applicazioni.

Nel sistema sono già presenti varie applicazioni: giochi, utilità, client di rete, linguaggi di programmazione, editor di testi, un lettore di Pdf, aggiornamento online e molto altro, tutti già impostati e pronti all'uso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Amiga per tutta la vita Leggi tutto
18-12-2008 12:23

{paolo besser}
Grazie Leggi tutto
18-12-2008 10:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1545 voti)
Marzo 2021
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 marzo


web metrics