L'ufficiale giudiziario notifica tramite Facebook

Per il momento accade solo in Australia. Tuttavia è un segnale dei tempi che cambiano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2008]

Ufficiale giudiziario notifica tramite Facebook

Generalmente, quando si viene citati in tribunale, la notifica arriva per lettera o meglio ancora è consegnata a mano dall'ufficiale giudiziario.

Capita, però, che i destinatari abbiano o pensino di avere delle ottime ragioni per non farsi trovare; ma la società di recupero crediti che vorrebbe riavere i propri soldi potrebbe trovare la cosa seccante.

Ecco perché la Corte Suprema del Territorio della Capitale Australiana ha autorizzato un avvocato a notificare a una coppia la prossima perdita della casa (per non aver pagato l'ipoteca) tramite Facebook: si trattava dell'unico mezzo per poterli raggiungere, visto che né a casa né al lavoro si riusciva a contattarli.

Pur non trattandosi di una procedura ortodossa, i giudici della Corte Suprema hanno ritenuto che fosse adatta: le informazioni personali contenute nei profili rispondevano perfettamente ai dati della coppia.

In realtà non è la prima volta che viene utilizzato un mezzo elettronico per questa operazione: negli Stati Uniti sono già stati registrati casi di notifiche avvenute via e-mail (e sempre perché i sistemi tradizionali non funzionavano). È la prima volta, però, che qualcuno usa un social network.

I giudici australiani hanno preteso che la notifica avvenisse comunque anche a mezzo posta, e non esclusivamente in forma elettronica. Anche perché, con tutti i messaggi-spazzatura che ci sono in giro, il rischio che finisca archiviata tra lo spam non è così remoto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Ah beh, certo. Non è stata decis da Facebook (anche se comunque questo fatto gli fa pubblicità e gli conferisce una sorta d'importanza e autorevolezza, diversa da un qulunque altro sito in giro per il mondo). Il punto è che la decisione è stata presa perché non era stato possibile notificare in altro modo, e se non avessero avuto... Leggi tutto
18-12-2008 09:59

E se mi sono iscritto a Fb con i dati di qualcun'altro? :shock:
18-12-2008 09:28

{Fred}
Anvedi, cosi' se 'un me metto su facebocche nun me sgamano! Madoff e tutta l'artra banda de truffatori nun l'hanno beccati perche' su facebocche nun c'erano. Io nun ce sto', e me metto a parcheggia' 'n sosta vietata e a nun paga' le tasse!. Su facebocche ce metto 'r cane, cosi' 'e tasse le paga lui. 'Avoli tui, Rambo (Rambo e' 'rnome der... Leggi tutto
18-12-2008 09:25

Magari gli avvisi sono considerati validi solo se l'utente continua a utilizzare il social network. Non conosco i dettagli. Comunque piu' che una "mancanza" di Facebook questa faccenda e' forse una mossa troppo azzardata dei governanti australiani.
18-12-2008 01:53

Sono molto, ma molto perplesso Leggi tutto
17-12-2008 20:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra questi tuoi dati personali sono pubblici sui social network (chiunque può vederli e non solo i tuoi amici)?
Solo il mio nome per intero e la foto del profilo
In teoria tutto, non mi preoccupo delle impostazioni per la privacy
Nome completo, foto e post
Nome completo, foto, status, geolocalizzazioni e check-in
Non ci ho mai pensato

Mostra i risultati (962 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics