Conficker, il 30% dei Pc è tuttora vulnerabile

La patch esiste da mesi ma non tutti l'hanno installata. Ecco perché il worm, conosciuto anche come Downadup, è così diffuso.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-01-2009]

Worm Conficker Downadup 30% Pc Windows vulnerabili

Quando un worm come Conficker (chiamato anche Downadup) si diffonde così rapidamente da creare quella che attualmente è la più grande botnet del mondo, è facile dare la colpa a Microsoft.

Il malware sfrutta infatti una vulnerabilità presente in Windows per installarsi e mettersi al lavoro, propagandosi tra l'altro a tutta la rete locale.

Bisogna però essere giusti: una patch per questo bug esiste già da tempo; anzi, è stata distribuita al di fuori del ciclo mensile di rilasci proprio per la pericolosità della falla. I veri responsabili della diffusione di Conficker, quindi, sono coloro che dopo quasi tre mesi dall'apparizione del bollettino di emergenza ancora non hanno applicato le correzioni.

Secondo Qualys, società che si occupa di sicurezza informatica, attualmente ben il 30% dei computer in tutto il mondo è ancora privo di patch e risulta pertanto vulnerabile all'attacco.

Wolfgang Kandek, Chief Technology Officer di Qualys, ritiene che la maggior parte di questi Pc non protetti si trovi nelle aziende, che tipicamente hanno tempi molto lunghi per l'applicazione delle patch.

Dietro la diffusione di Conficker non c'è un grande piano criminale, ma solo la pigrizia di certi amministratori che farebbero bene a proteggere con maggiore celerità le proprie reti.

Microsoft, intanto, ha aggiornato il proprio Malicious Software Removal Tool per eliminare il worm.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

soprattutto ne conosce l'esistenza?
21-1-2009 21:56

{HS}
La gente ha paura anche degli aggiornamenti? Leggi tutto
20-1-2009 16:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te Internet...
E' stata la pi¨ importante innovazione tecnologica degli ultimi anni.
Ha reso le relazioni umane troppo impersonali.
Ha reso pi¨ facile la vita di tutti i giorni.
E' stata un toccasana per l'economia mondiale.
E' riuscita a facilitare le relazioni umane.
Ha contribuito a confondere le identitÓ dei popoli.

Mostra i risultati (2900 voti)
Giugno 2023
Rarbg, inizia l'attacco dei cloni
Giove, la “precrimine” in salsa italiana
Pirati del web in lutto: Rarbg chiude per sempre
Venti di tecnocontrollo in Spagna
Maggio 2023
Stack Overflow è la prima vittima della IA
WhatsApp, ora i messaggi si possono modificare dopo l'invio
HP e l'aggiornamento che rende inutilizzabili le stampanti
Windows 10 21H2, aggiornamento forzato in vista
Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre
WhatsApp accede di nascosto al microfono. Solo un bug di Android?
Western Digital agli utenti: gli hacker hanno i vostri dati
Il “Padrino della IA” lascia Google per avvertire il mondo dei pericoli
Aprile 2023
WhatsApp introduce il supporto a più smartphone
La UE metterà il naso negli algoritmi dei giganti del web
Con la vendita della Rete TIM avremo le tariffe più alte
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 9 giugno


web metrics