Per aprire la serratura basta il contatto della mano

Un'innovativa tecnologia utilizza la carica elettrostatica del corpo umano: toccando la maniglia della porta, la serratura riconosce se la persona è autorizzata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-04-2009]

L'ultima innovazione firmata Kaba si chiama TouchGo. Si tratta di una tecnologia estremamente innovativa che permette di aprire porte e varchi con il semplice contatto della mano, senza bisogno di estrarre e inserire chiavi o badge, garantendo un elevato livello di sicurezza e un controllo globale degli accessi. Il reparto Ricerca e Sviluppo di Kaba sta definendo le applicazioni per il segmento residenziale e industriale.

TouchGo utilizza in modo innovativo la carica elettrostatica naturale del corpo umano e la sua capacità di "trasferire" i dati. Infatti, semplicemente toccando la maniglia della porta, la serratura riesce a riconoscere se la persona è autorizzata, registrando il codice del transponder TouchGo, che si può portare comodamente nelle tasche dei pantaloni o nella borsa.

Infatti, all'interno del transponder dotato dell'innovativa tecnologia di identificazione RCID (Resistive Capacitive IDentification), vengono inseriti i dati di autorizzazione d'accesso di un determinato utente e contemporaneamente è possibile registrare e tracciare ogni accesso.

Ideale sia in ambito residenziale che aziendale, la tecnologia TouchGo si differenzia inoltre dalle comuni soluzioni radio come il Bluetooth per la capacità di selezionare ed eliminare le radiazioni durante la trasmissione delle informazioni. Inoltre, una piccola pila a bottone ne garantirà il funzionamento per diversi anni, senza necessità di cambiare frequentemente la batteria.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Si però il testo non chiarisce se la carica elettrostatica serve ad alimentare un dispositivo che fornisce al codificazione, e risulta quindi ambiguo nel senso. La sola carica elettrostatica non può distinguere una persona dall'altra. Questo sitema non ha bisogno di una intensità di corrente ma usa solo la capacità di carica e quindi di... Leggi tutto
7-4-2009 15:54

TouchGo è una tecnologia sperimentale e in via di perfezionamento, ma esiste. Un link in modo che gli scettici possano approfondire... Leggi tutto
7-4-2009 10:24

{Slop}
Non è statica ma dinamica :-) Leggi tutto
6-4-2009 15:24

carica elettrostatica Leggi tutto
6-4-2009 11:44

elettrostatica? Mah??!! Leggi tutto
5-4-2009 21:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (403 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics