L'auto che vola decollerà nel 2011

Conclusa la prima fase, Terrafugia si prepara al "beta testing" di Transition: entro un paio d'anni sarà immessa sul mercato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-06-2009]

Terrafugia Transition auto che vola 2011

Terrafugia, l'azienda costruttrice di Transition, l'auto che vola, ha completato la prima fase del progetto ed è pronta a lanciarsi nella realizzazione di una versione "beta" del velivolo, ossia un nuovo prototipo basato sulle conoscenze acquisite finora e l'esperienza derivata dai testo compiuti con il primo esemplare.

A metà strada tra un piccolo aeroplano e un'automobile, Transition necessita per decollare e atterrare di un piccolo aeroporto; quando è a terra, in mezzo un minuto può ripiegare le ali e diventare una normale auto a benzina verde che può essere parcheggiata nel garage di casa.

Dopo aver compiuto 28 voli di prova (con il colonnello dell'aviazione americana Bill Meteer quale pilota), Transition è pronta a cedere il passo a un nuovo prototipo.

La strada verso la creazione di un veicolo utilizzabile da chiunque (a patto che possieda una licenza di volo) si è rivelata più lunga e costellata di difficoltà rispetto a quanto i progettisti avevano inizialmente immaginato.

Secondo le stime iniziali, il 2009 avrebbe dovuto segnare l'immissione sul mercato dei primi modelli commerciali; le previsioni attuali parlano invece del 2011 quale anno in cui sarà possibile acquistare le prime "auto volanti".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Si', e se tu fossi nato nel 1800 avresti detto la stessa cosa del treno... "Troppo costoso, preferisco andare a cavallo o a piedi!"
10-6-2009 20:49

Tanto avrà prezzi inaccessibili per i comuni mortali... Preferisco prendere metro, treno ed autobus...
10-6-2009 19:21

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è l'affidabilità dell'informazione su internet?
La rete è piena di giornalisti non professionisti che scrivono per lo più sulla base del sentito dire, senza una reale verifica dei dati.
Può andar bene per farsi un'idea velocemente, ma è carente se dall'informazione si vuole approfondimento e commento.
L'informazione reperibile in rete è del tutto paragonabile per contenuti e affidabilità a quella dei media tradizionali.
La qualità dell'informazione su internet è certamente più varia di quella offerta dai media tradizionali, ma sapendo scegliere siti e fonti giuste può essere superiore.
Internet è l'ultima frontiera dell'informazione libera e non irreggimentata.

Mostra i risultati (3083 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics