La Germania dice no a Google Books

L'accordo tra Google e gli editori violerebbe le leggi sul copyright e danneggerebbe Europeana, la biblioteca online europea. L'Italia ci ha pensato?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2009]

Germania si oppone a Google Books copyright

Per ogni soggetto pronto a fare ponti d'oro a Google Books - come il nostro Ministero per i Beni e le Attività Culturali - sembra che ci sia qualcun altro deciso a opporsi strenuamente all'opera di digitalizzazione dei libri.

Venerdì 4 settembre è l'ultimo giorno utile per opporsi alla decisione del tribunale che ha posto fine all'antico contenzioso con gli editori americani, dando il via libera ufficiale alla scansione del materiale da parte di Google.

Sebbene l'accordo con gli editori valga solo negli Stati Uniti, la Germania è ben conscia che "Internet non ha confini" - come ha dichiarato il Ministro per la Giustizia Brigitte Zypries - e ha depositato le carte necessarie per opporsi.

"Speriamo che la corte rifiuti l'approvazione dell'accordo, o almeno che escluda gli autori e gli editori tedeschi" ha spiegato il Ministro.

L'accordo violerebbe alcuni trattati internazionali, come il Trattato Ompi sul Diritto d'Autore firmato a Ginevra nel 1996, il quale prevede che ogni autore debba fornire il permesso prima che qualcuno diffonda le sue opere.

Google Books rappresenterebbe poi una minaccia per Europeana, la biblioteca europea online che invece avrebbe un sommo rispetto per i diritti d'autore.

Google, anche se ha incassato l'approvazione degli editori americani, si pone "in contrasto con le leggi nazionali tedesche e le iniziative europee volte a creare una biblioteca mondiale senza scopo di lucro", conclude Brigitte Zypries.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Il discorso sembra impostato sulla fruibilità delle opere senza fini di lucro, poi però i tedeschi invocano il fatto che gli autori debbano esprimere una liberatoria per permettere la diffusione delle loro opere ( differenza tra Copyright e Diritto d'autore) oltre che danneggiare una iniziativa analoga dei tedeschi. Invocare che ogni... Leggi tutto
3-9-2009 18:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi più pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual è il più pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2352 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics