In prova: USB 3.0 Verbatim Store'n'Go e Iomega eGo (3)

IL TEST DI ZEUS - Le prestazioni in lettura e in scrittura e le considerazioni finali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-08-2010]

Verbatim Store 'n' Go Iomega eGo USB 3.0

Per avere una visione oggettiva sulle prestazioni dei due dispositivi, li abbiamo sottoposti a dei test usando il software CrystalDiskMark; per ogni disco abbiamo svolto i test prima collegando l'unità alla scheda Usb 3.0, poi a una delle porte Usb 2.0 della scheda madre del PC di test.

Le prove hanno dapprima riguardato la lettura e la scrittura sequenziali di 1 Gbyte di dati, poi quella casuale prima di blocchi da 512 Kbyte e successivamente di blocchi da 4 Kbyte.

Collegare le unità alle porte Usb 3.0 significa sfruttarle a fondo: i risultati, per entrambi superiori a 80 Mbyte/s nella lettura sequenziale, mostrano come la nuova interfaccia riesca a spingere i due prodotti fino al massimo consentito dai dischi da 5.400 giri al minuto che ospitano all'interno.

Passare invece al più diffuso e lento standard 2.0 significa constatare un abbattimento delle prestazioni più che sensibile: la velocità nella lettura sequenziale passa a poco meno di 12 Mbyte/s e nella scrittura si arriva intorno ai 13 Mbyte/s; praticamente si riduce a circa un ottavo di quanto permette di realizzare l'USB 3.0.


Clicca per ingrandire

VERBATIM STORE 'N' GO 500 GBYTE USB 3.0
Prezzo Euro 139 (Iva inclusa)
Peso 165 grammi
Dimensioni 127mm x 82mm x 20mm
Pro Prestazioni ottime, peso contenuto, autoalimentato.
Contro Dotazione software al minimo, USB 3.0 penalizzato dal disco da 5.400 rpm.
Funzionalità 3.5
Prestazioni 4.5
Condizioni Commerciali 4
Giudizio Globale 4

IOMEGA EGO 500 GBYTE USB 3.0
Prezzo Euro 119 (Iva inclusa)
Peso 181 grammi
Dimensioni 134mm x 88mm x 40mm
Pro Prestazioni molto buone, ricca dotazione software; autoalimentato, aspetto elegante.
Contro Non è leggerissimo anche se si trasporta facilmente.
Funzionalità 4
Prestazioni 4
Condizioni Commerciali 4.5
Giudizio Globale 4.5

Sebbene il disco di Verbatim si sia comportato leggermente meglio rispetto a quello di Iomega, le differenze non sono così profonde da fare brillare un'unità in maniera assoluta rispetto all'altra, che invece si è comportata anch'essa molto bene.

La scelta di un prodotto rispetto a un altro, dunque, oltre che dai puri risultati dei test dovrà tenere conto dell'offerta di software in bundle (un'opzione che alcuni ritengono indispensabile, altri persino superflua), del prezzo e della portabilità (che comprende peso e dimensioni) e naturalmente della personalissima dimensione estetica.

Torna all'inizio

1 - In prova: USB 3.0 Verbatim Store 'n' Go e Iomega eGo
2 - Autoalimentati e dotati di software in bundle
3 - Prestazioni e considerazioni finali

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

Cosa rappresenta il test 4k? (mi sembra che i valori in generale siano pessimi indipendentemente dalla versione usb!...)
28-11-2011 20:05

SarÓ che il Pc usato per il test non Ŕ proprio recentissimo...
20-8-2010 19:30

I valori rilevati con la USB 2 mi sembrano esageratamente bassi, la lettura/scrittura sequenziale a 10 MB/sec non mi sembra realistico. Il limite teorico (che non si raggiunge mai) della USB 2 e' di 480 Mbit/sec ovvero 60 MB/sec. Ho provato Crystal Disk Mark su due HD esterni di due marche diverse (500GB, 2.5", usb 2.0) ed... Leggi tutto
20-8-2010 19:24

In veritÓ il mio box cinese funziona meglio di quello Verbatim "Made in China" :lol: Leggi tutto
19-8-2010 12:20

Ovvio che il tuo box cinese funzioni alla grande, da dove credi che vengano quelli marchiati Verbatim, piuttosto che Seagate...? :wink: Certo Ŕ che in effetti gli hdd Verbatim non hanno una gran nomea, a differenza dei supporti ottici.
16-8-2010 15:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ la strategia ''mobile'' per il tuo web business?
Nessuna, spero che il traffico mobile diminuisca.
La versione mobile del mio sito.
Sto studiando il mobile proprio in questo periodo.
Non ho ancora piani o strategie.
Offrire app gratuite.
Sviluppare app da vendere.

Mostra i risultati (459 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics