Julian Assange torna libero su cauzione

L'avvocato è pronto a pagare le 200.000 sterline richieste. Aspetterà nel Regno Unito l'udienza per l'estradizione in Svezia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-12-2010]

Assange libero su cauzione

Julian Assange sarà presto nuovamente libero: il giudice Ouseley ha respinto il ricorso della Gran Bretagna e approvato la scarcerazione su cauzione.

L'avvocato del fondatore di Wikileaks, Mark Stephens, è riuscito a mettere insieme le 200.000 sterline (circa 235.000 euro) necessarie per liberare il suo assistito grazie anche a diverse donazioni, tra cui spiccano quelle dei registi Michael Moore e Ken Loach.

Assange difficilmente riuscirà a uscire dal carcere già in serata e, in seguito, dovrà sottostare ad alcune restrizioni.

Dovrà infatti abitare nel Suffolk, dove si trova la casa di Vaughan Smith, che si è offerto di ospitarlo; inoltre dovrà portare un braccialetto elettronico e avrà l'obbligo della firma.

Questa vita durerà sino al prossimo 11 gennaio, quando Julian Assange dovrà presenziare all'udienza per decidere sull'estradizione in Svezia, dove lo attende un'accusa per stupro.

Intanto anche gli Stati Uniti si stanno dando da fare: l'obiettivo è dimostrare che abbia istigato Bradley Manning, l'uomo accusato di aver materialmente sottratto i documenti pubblicati da Wikileaks. Se ciò venisse provato Assange si troverebbe nella scomoda posizione di accusato per cospirazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Beh penso che il vero motivo di tutto l'accanimento non vada proprio ricercato nel volerlo condannare per questo reato ed comminargli questa stratosferica multa... Credo che il vero motivo del contendere sia un altro non ti pare!? :? Così intanto lo becchiamo, lo fermiamo poi, appena riusciamo ad imbastire un'accusa un pò più seria e... Leggi tutto
20-12-2010 19:12

mi sono risposto da me: circa 700 euro di multa! Equesti chiedono l'estradizione per 700 euro? Boh!? :? :old: Leggi tutto
20-12-2010 12:56

Sottoscrivo per le implicazioni che questo appello contiene. Leggi tutto
19-12-2010 20:26

{francesco miglino}
ASSANGE DEVE ESSERE PROTETTO Leggi tutto
19-12-2010 11:10

ma per curiosità ... qual è lagravità di quel reato in Svezia? 3 anni? 10 anni? ergastolo? :old: Leggi tutto
17-12-2010 10:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6390 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics