IBM: il grafene non manderà in pensione il silicio

Una CPU completamente basata sul grafene al momento pare impossibile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-01-2011]

IBM grafene silicio

Da qualche tempo in qua, e specialmente dopo l'assegnazione del Nobel per la fisica, il grafene sembra rappresentare la prossima rivoluzione dell'informatica.

A raffreddare gli entusiasmi pensa ora IBM, una delle aziende più attive nella ricerca su questo materiale, secondo la quale non sarà il grafene a mandare in pensione il silicio delle attuali CPU.

Yu-Ming Lin, ricercatore di IBM, durante un'intervista ha spiegato che c'è una differenza fondamentale tra i transistori di silicio e quelli di grafene - differenza che Big Blue ha dimostrato - e che, per questo motivo, al momento non è ipotizzabile un processore basato sul grafene.

Ciò che manca al nuovo materiale è l'energy gap, come l'ha definito Lin; in pratica - ha chiarito il ricercatore - non può essere "spento completamente", il che crea problemi nella realizzazione di transistor al grafene.

Mike Berry, direttore della ricerca di Intel, fa eco al collega dichiarando che "l'industria ha un'esperienza così grande con il silicio che non ci sono piani per abbandonarlo".

Piuttosto che intere CPU, Lin ipotizza circuiti ibridi, in cui il grafene è abbinato al silicio per "aumentare le funzionalità dei chip dei computer".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La batteria al grafene che estrae l'idrogeno dall'aria

Commenti all'articolo (1)

Per chi non lo sapesse alla IBM hanno realizzato (e già commercializzato sulla serie I/Five) una CPU che spegne le componenti che non usa fin spegnersi completamente se non usato. Questo gli permette non solo di eliminare il raffreddamento ma anche di risparmiare energia. Ciao
26-1-2011 22:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Controlli su Facebook le tue (o i tuoi) ex?
No, non ci penso proprio.
A volte guardo il loro profilo o i loro gli aggiornamenti di stato.
Sì, controllo ogni loro mossa.
Le ex (o gli ex) in genere non sono miei amici di Facebook.
Ma quale Facebook! Io uso Twitter (o Google+ o altro social media).

Mostra i risultati (1702 voti)
Gennaio 2020
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Tutti gli Arretrati


web metrics