Banda larga, rispuntano i fondi

Il maxiemendamento prevederebbe fondi da destinare alla costruzione della rete in fibra ottica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-11-2011]

Banda larga fondi maxiemendamento

I fondi per la banda larga - più volte annunciati, altrettante volte scomparsi - forse stanno per riemergere.

A rivelarlo sono alcune indiscrezioni circa il maxiemendamento alla legge di stabilità, che contiene misure urgenti per l'economia, approvato in Consiglio dei Ministri.

Al di là della dolorosa storia degli 800 milioni, ormai svaniti, gli operatori contavano in origine sui 3,9 miliardi di euro raccolti grazie all'asta per le frequenze della telefonia mobile di quarta generazione e provenienti, in definitiva, dagli operatori stessi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)
Poi però il ministro Tremonti ha dirottato in blocco tali fondi verso altre destinazioni, ponendo così fine alla speranza di avere in Italia una rete a banda larga degna di questo nome.

Ora pare che nelle nebbie del maxiemendamento sia apparso un piano per reperire denaro - da destinare alla costruzione di un'infrastruttura in fibra ottica - dalla Cassa depositi e prestiti, dal Fondo per lo sviluppo e la coesione e dai fondi strutturali 2014-2020.

Ovviamente tutto ciò è ancora a livello di indiscrezione e, al più, di bella speranza: nelle prossime ore il testo di quanto discusso in Consiglio dei Ministri diventerà pubblico e si potrà fare un po' di chiarezza sulla faccenda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Sono d'accordo con te!! Pensa che dove abito io è un paesino di 1000 abitanti dove nel 2008 siamo riusciti ad avere una misera digital divide 640Kbps con centralina mista e monopolio Telecom. Ancora oggi si spende mensilmente €.20,00 per la sola Digital Divide. Mentre nella zona e' già da tre anni che utenti allo stesso prezzo... Leggi tutto
27-5-2012 16:47

La verità è che la fibra ottica non serve a niente. Puoi fare anche canali da 1000 Mbps ma poi se su quei canali appoggi 500 utenti hanno 2Mbps a testa come con la peggiore delle Adsl su doppino in rame. Eliminassero il digital divide invece di spendere soldi per duplicare servizi dove già ci sono! Si fanno belli sfruttando l'ignoranza... Leggi tutto
4-11-2011 13:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (1953 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics