Google, la ricerca diventa semantica

Il motore di ricerca sarà in grado di rispondere a domande complesse: le risposte prenderanno il posto degli elenchi di link.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-03-2012]

amit singhal ricerca semantica

Google si sta preparando a cambiare, gradualmente ma totalmente, il proprio servizio più usato e apprezzato: il motore di ricerca.

Dalla semplice lista di link fornita in risposta a una serie di parole chiave si passerà alla capacità di restituire la risposta esatta a una domanda.

Amit Singhal, dirigente di Google, spiega in che cosa consista dal punto di vista degli utenti questa evoluzione, altrimenti nota come passaggio alla ricerca semantica.

Al giorno d'oggi - spiega Singhal - quando facciamo una ricerca «incrociamo le dita e speriamo che là fuori ci sia una pagina web con la risposta».

Invece domani (un domani che prenderà forma poco a poco nei prossimi mesi) la lista dei risultati si arricchirà di informazioni utili, che abbrevieranno il tempo speso a fare ricerche: per esempio, inserendo come chiave di ricerca il nome di un lago, Google immediatamente restituirà la posizione, l'altitudine, la temperatura media e via di seguito, e non solo il link alla pagina di Wikipedia o al sito turistico locale.

Sondaggio
Sempre più siti richiedono dati personali in fase di registrazione. Tu come ti comporti?
Li concedo senza problemi.
Piuttosto rinuncio al servizio.
Inserisco dati falsi.
Li concedo solo se ho vera necessità del servizio e comunque solo se il sito mi sembra serio.

Mostra i risultati (5531 voti)
Leggi i commenti (13)

Ma il motore semantico di domani sarà in grado anche di rispondere anche a domande complesse: chi chiederà «Quali sono i 10 laghi più grandi d'Italia?» troverà la risposta già pronta.

Un cambiamento di questo tipo - che pare avvicinare Google a motori come Wolfram Alpha - avrà un impatto notevole sul modo di condurre le ricerche e anche sui siti web: Google, a quel punto, non sarà più soltanto un intermediario, ma quasi un concorrente.

Le nuove risposte non soppianteranno i vecchi elenchi di risultati, ma le due forme continueranno ad apparire insieme; eppure la ricerca semantica avrà effetti anche sul posizionamento dei siti, dato che la tecnologia che ne sta alla base influirà sul PageRank.

Per citare ancora Amit Singhal, Google assomiglierà sempre di più «al modo in cui gli umani comprendono il mondo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Io penso che sia solo e tutto marketing. Già un umano spesso non capisce cosa dice o cosa intende un atro umano, figuriamoci un algoritmo. Certo ci saranno sempre piu facilitazioni, migliorie, automatismi..
20-4-2012 18:03

E' appunto quello che non mi convice affatto... :lol: :lol: :lol:
18-3-2012 17:36

Dato che dispone di un traduttore penso di si! Ma vedendo il livello traduttivo... :lol: Ciao
18-3-2012 17:27

A proposito invece della ricerca semantica, Wolfram Alpha accetta le richieste in inglese, se fai la domanda in italiano non ci capisce nulla, Google cos farà, la ricerca semantica localizzata nelle varie lingue?
18-3-2012 17:10

Eh ragazzi ricordate che l'utonto medio va corretto e protetto dai suoi stessi errori e Google - come tutti del resto - offre anche questo servizio che sarà certamente utile per milioni di utonti, se poi qualcono lo giudica una rottura amen... :wink: Ce vo pazienza ce vo... :roll:
18-3-2012 17:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo che ti spinge maggiormente (oppure no) ad acquistare online?
La facilità di acquisto
La presenza di maggiori sconti e promozioni
La possibilità di evitare i centri commerciali
Una più ampia visibilità delle promozioni in corso
La possibilità di valutare tutte le opzioni
Poter acquistare anche all'ultimo momento

Mostra i risultati (2155 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics