La maledizione dei superfighi del computer

Improvvisamente arrivano, vi riducono in polvere e, istantaneamente, se ne vanno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-12-2002]

(da un'idea di Stefano Disegni)

Diciamoci la verità: con i calcolatori ci sapete veramente fare. Non c'è macchina che non riusciate a far funzionare. Quando qualche conoscente vi chiama al capezzale del suo computer, sa già che il problema sarà risolto: collegamenti internet, estirpazione virus, qualsiasi cosa, anche problemi hardware di lieve entità.

Tutti, dalla morosa (o moroso, dipende dalla vostra preferenza sessuale) all'amico al collega, al semplice conoscente, pendono dalle vostre labbra e prima di fare un acquisto, una riparazione, un upgrade, vogliono sentire la vostra opinione. E chi non la segue, prima o poi se ne pente e non manca di farvelo presente.

E non è solo l'informatica il vostro forte. Qualsiasi macchina elettronica, fotocamere, telecamere, orologi digitali, impianti di allarme, nelle vostre mani, viene inizializzata, riparata, o comunque sfruttata al massimo delle sue possibilità.

Per questo quando incontrate uno di quelli... i superfighi del computer, vi sentite subito a disagio. Come gli animali feroci quando sentono invadere il proprio territorio, sentite anche a distanza la sua presenza, e la sua superiorità vi irrita.

Lo scontro, che vi vedrà sicuramente soccombere, può avvenire in qualunque luogo: nella sala d'attesa dell'aeroporto, nello scompartimento del treno, al ristorante, in albergo, al bar, di giorno o di sera, non conta. La cosa invariabile è che lui (o lei) è solo, mentre voi vi trovate con una o più persone che hanno un'alta opinione della vostra abilità informatica. Ed alla cui opinione voi tenete parecchio.

Immaginiamo, solo per esempio, che la vicenda abbia luogo in un bar. Voi, seduto in mezzo ai vostri amici. Lui, supponiamo sia maschio, seduto di fronte al banco. L'avete già notato, e ne siete infastiditi. Per questo siete nervosi. Uno dei vostri fa una domanda, che so io, tipo:"E così non c'è modo di configurare il driver di acquisizione seriale della Canon KRM86J1*8 in ambiente Linux?" Mentre voi rispondete: "No, nella maniera più assoluta", lo osservate prendere il bicchiere in mano, alzarsi. Con terrore lo vedete avvicinarsi, presentarsi e con grande cortesia dissentire dalla vostra opinione (che, lo sapete anche voi, era clamorosamente errata).

"...basta modificare a mano i parametri del driver della Nikon K47XUY34f, inserire il valore 'hi-precision camera' e il gioco è fatto."

La battaglia è iniziata, ma per voi recuperare quell'attacco a freddo è ormai impossibile.

Voi avete partecipato all'ultimo raduno hacker? Lui ne è uno degli organizzatori, e presidente dell'associazione di cui voi avete a lungo intessuto le lodi. Voi vi siete sempre vantati di aver violato il server web del comune di Grosseto? Lui si è fatto il CERN, la Microsoft, vari siti del governo USA e lavora come free lance al collaudo di sistemi di sicurezza. Voi avete scribacchiato qualcosina su una rivista di informatica? Lui è già al quarto libro.

Come in ogni duello che si rispetti, non mancano le armi. Al vostro nuovo portatile pentium 4-2000, lui contrappone un laptop 486 del 1990. Per questo pensate di avere una qualche chance, ma in realtà per voi è finita. Qualsiasi applicazione voi facciate girare, il suo pagnottone la fa meglio, più veloce ed efficace. "Ed è tutto open-source", rincara la dose l'aguzzino.

Quando si congeda, gli amici lo invitano a rifarsi vivo. State tranquilli, non lo rivedrete più: come gli eroi dei film western, il superfigo del computer non passa mai due volte nello stesso luogo.

Ma ormai il segno l'ha lasciato: non siete più sicuro e spavaldo come prima, sapete che la stima in voi non sarà mai più la stessa. I vostri amici ormai stravedono per lui, e non passa occasione senza che qualcuno lo ricordi -"...quello sì che è in gamba..." (il resto è sottinteso).

Non parliamo poi delle scenate al/alla partner (che il più delle volte è all'oscuro di tutto il vostro travaglio): "Ti piaceva, eh?" "Chi?" "Eh, lo so io chi!".

Insomma, se vi dovesse capitare tra i piedi uno di quelli, sarebbe una vera e propria scossa alla vostra psiche ed alla vostra reputazione.

Ma non preoccupatevi troppo: noi superfighi del computer siamo molto pochi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 66)

Non so se quotarti o venire a cercarti per pagarti da bere... AIEIE! (lo so che non si scrive in maiuscolo ma qui AIEIE lo voglio proprio urlare)
2-8-2008 22:39

Eccellente articolo, eccellente accostamento! :D A distanza di 6 anni l'umanità è rimasta la stessa. Ma non preoccupatevi, altri sei anni e tutto cambierà perché nulla cambi. Come nel "Gattopardo" di Tomasi di Lampedusa. Non lasciatevi confondere dal fatto che quest'ultimo fosse un romanzo storico. Ora non ci resta che... Leggi tutto
10-7-2008 12:35

Son passati sei anni da quando Michele scrisse questo articolo... Ma credo che possa ritornare d'attualita' proprio in questi giorni, visto che stanno arrivando i superfighi dell'iPhone.
9-7-2008 23:41

Carlo
è tutto vero Leggi tutto
16-1-2004 13:13

mario molfese
che tristezza Leggi tutto
14-7-2003 12:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo principale strumento di gioco?
Il Pc
Il notebook
Il tablet
Il telefonino
La console di casa
La console portatile
Giochi tradizionali (da tavolo, di ruolo, di carte ecc.)
Giochi sul web

Mostra i risultati (2118 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics