Google Glass, partono gli inviti per gli utenti comuni

Dopo quelli esclusivi per gli sviluppatori, stanno partendo gli inviti a provare gli occhiali anche per gli altri utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-05-2013]

glass utenti comuni

Finora l'ultimo esemplare di oggetto del desiderio - gli occhiali a realtà aumentata Google Glass - erano un'esclusiva per gli sviluppatori che ne avevano fatto richiesta (ed erano pronti a sborsare 1.500 dollari per la versione Explorer).

Nelle prossime settimane, però, Google avvierà la fase successiva, ossia l'invio degli inviti a quanti avevano partecipato all'iniziativa #ifihadglass.

#ifihadglass era una sorta di concorso, lanciato nello scorso febbraio, per partecipare al quale bisognava semplicemente indicare che cosa si sarebbe fatto se si fosse potuto avere tra le mani un esemplare dei Google Glass.

Il concorso è ora chiuso e i vincitori sono stati scelti; tramite Google+ l'azienda di Mountain View ora sta per mandare loro gli inviti a provare (ossia ad acquistare: non sono previsti invii gratuiti) Glass; ci vorranno «alcune settimane» perché l'operazione sia compiuta.

Sondaggio
Secondo te, in quale di questi campi la realtà aumentata potrebbe portare più innovazione?
Medicina
Beni culturali
Videogiochi
Entertainment
Architettura
Altro (specificare nei commenti)
Realtà de che?

Mostra i risultati (2881 voti)
Leggi i commenti (19)

Ciò significa che una parte di utenti comuni potrà finalmente provare i chiacchierati occhiali; per la disponibilità al grande pubblico, invece, occorrerà aspettare ancora: Google ha intenzione di muoversi con tutta calma, e per ora ha soltanto annunciato che presto inizierà la nuova fase del programma Explorer, ormai chiuso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
GlassUp, gli occhiali a realtà aumentata tutti italiani
Google Glass, un pericolo per la privacy?
La prima proposta di matrimonio tramite Google Glass
Google Glass, arrivano le app porno
Da Steve Jobs ai Google Glass
Google Glass, ecco le specifiche e il prezzo
Baidu Eye, i Google Glass made in China
Sony lancia la sfida ai Google Glass
Le prime app per i Google Glass

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

In questo caso ci sarebbero anche gli estremi della frode. Poi magari nel caso di Google, in realtà, gli occhiali funzionano pure bene e quindi non si fa nemmeno troppo da cavia, in fondo non converebbe neanche a loro vendere dei dispositivi molto bacati...
31-5-2013 19:06

Oddio, in realtà, meglio loro, che te lo dicono chiaro e tondo, piuttosto che certi produttori che lanciano sul mercato prodotti fallaci e sfruttano gli early birds...
31-5-2013 19:00

Se di polli ne trovano fanno bene! :wink:
31-5-2013 18:49

In effetti, dover pagare (e profumatamente) per fare da cavia mi pare francamente eccessivo... :roll:
31-5-2013 18:25

{ken}
Hai partecipato a un concorso, hai vinto, e allora puoi darci dei soldi per fare da beta tester a un nostro prodotto. Wow. Grazie mille amici.
30-5-2013 03:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1362 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 gennaio


web metrics