La pianta bioluminosa

Grazie ai geni delle lucciole, diremo addio alle lampadine e illumineremo le stanze con le piante.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-06-2013]

pianta bioluminosa

Per illuminare le nostre case utilizziamo lampadine a incandescenza, tubi fluorescenti, lampade alogene e via di seguito; un domani non troppo lontano, allo stesso scopo potremmo adoperare le piante.

Un gruppo di bioingegneri di San Francisco ha infatti lanciato una raccolta fondi su Kickstarter allo scopo di creare piante bioluminescenti utilizzando geni prelevati dalle lucciole e dai batteri che presentano questa caratteristica.

Il procedimento prevede l'utilizzo del software Genome Compiler per identificare il DNA di una pianta; grazie a Cambrian Genomics, poi, si stampa la sequenza e i geni vengono inseriti nella pianta.

L'esperimento ha già avuto successo con delle Arabidopsis e ora i ricercatori stanno lavorando per riuscire a realizzare delle rose luminose.

La raccolta su Kickstarter è andata molto bene e il traguardo principale di 65.000 dollari è già stato abbondantemente superato.

Sondaggio
Quando acquisti un elettrodomestico per la casa, valuti soprattutto...
che il CONSUMO energetico non sia elevato.
che lo SPAZIO occupato non sia eccessivo.
che mi faccia risparmiare TEMPO.
che il COSTO di acquisto sia basso.

Mostra i risultati (2034 voti)
Leggi i commenti

Tra gli scopi del progetto c'è informare le persone comuni sui potenziali dell'illuminazione a bioluminescenza, che può avere un ruolo nel ridurre il consumo di energia necessaria per illuminare gli ambienti.

C'è ancora qualche giorno per contribuire; chi offre 40 dollari o più riceve un pacchetto con 50-100 semi per far crescere in casa piante luminose; con 150 dollari si ottiene una pianta già adulta e in grado di fungere da "lampada".

Qui sotto, il video di presentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il purificatore d'aria con la pianta dentro
PlantLink ti dice quando innaffiare le piante
Il tappo di sughero USB fa anche da lampada
(Zio Paperone e) l'auto alla clorofilla
Un biocarburante pulito dalla CO2
Il gene che moltiplica il biocarburante
Le patate OGM che combattono gli animali nocivi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)


Di primo acchito mi viene da dire che questo sia l'unico tipo di pianta OGM che mi sentirei di considerare sufficientemente sicura e l'idea presenta sicuramente degli aspetti molto positivi, l'unico fattore limitante, una volta raggiunta una luminosità adeguata per l'uso domestico, è proprio la mancanza di un "interruttore" per... Leggi tutto
21-6-2013 19:29

@Crono Una al mese? Questo è un assassino di piante! :lol: :lol: :lol: Invece di avere il pollice verde avrà il pollice luminoso! :lol: :lol: :lol: Ciao
17-6-2013 23:33

E chi non ha il pollice verde invece di comprare una lampadina nuova ogni tot anni deve comprare una piantina bioluminescente al mese ?
17-6-2013 13:56

Metteremo le piante in gabbia e ci butteremo su un panno nero, come si fa per far tacere i pappagalli. :twisted: Mauro Leggi tutto
17-6-2013 13:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qui sotto trovi in ordine alfabetico i 20 marchi più pregiati nel 2014, secondo la celebre classifica compilata da Millward Brown. Secondo te qual è il più pregiato? Confronta poi il tuo voto con questo link.
Amazon
Apple
AT&T
China Mobile
Coca-Cola
GE
Google
IBM
Industrial and Commercial Bank of China
McDonald's
Marlboro
Mastercard
Microsoft
SAP
Tencent
UPS
Verizon
Visa
Vodafone
Wells Fargo

Mostra i risultati (2253 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics