La batteria grande come un granello di sabbia

Realizzata con una stampante 3D, servirà ad alimentare i biosensori e i dispositivi elettronici da impiantare nel corpo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-07-2013]

mini batteria

Con l'aumentare del numero dei dispositivi elettronici di dimensioni minuscole (come i biosensori) cresce la necessità di avere a disposizione delle batterie che consentano di avere delle buone autonomie ma con ingombri molto ridotti.

Un gruppo di scienziati dell'Università di Harvard sono ora riusciti a creare una batteria agli ioni di litio perfettamente funzionante e non più grande di un granello di sabbia. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5947 voti)
Leggi i commenti (12)
Per realizzarla hanno utilizzato una tecnica di stampa 3D microscopica: anodo e catodo sono formati da due diversi inchiostri elettrochimicamente attivi. La stampante, attraverso un ugello più piccolo di un capello, deposita uno strato alla volta di inchiostro sino a formare una struttura la cui forma ricorda vagamente un pettine.

I "denti" del pettine sono gli elettrodi, mentre anodo e catodo si trovano disposti l'uno di fronte all'altro; la batteria, in pratica, assomiglia a due pettini con i denti incrociati.

batteria schema

Il tutto è poi racchiuso in un minuscolo contenitore in cui viene immessa una soluzione elettrolitica: a quel punto la batteria è pronta.

I test hanno dimostrato che «le prestazioni elettrochimiche sono paragonabili a quelle delle batterie commerciali in termini di tasso di carica e scarica, ciclo vitale e densità energetica».

Lo studio che ha portato alla realizzazione della microbatteria è stato pubblicato su Advanced Materials.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)


In effetti il punto fondamentale è per quanto tempo una batteria di questo tipo è in grado di alimentare un pacemaker o un qualsiasi apparecchio biomedicale, si tratta comunque di uno spunto di partenza assai interessante e che pare promettere molto bene.
7-7-2013 11:37

{Giambattista}
Prima di tutto e, a scanso di equivoci: io tifo per loro. Non sono mica come Steve Jobs e simili, quelli che creano i bisogni inutili a chi non li ha. Spero che abbiano successo. Ma, finora, le leggi della fisica che mi hanno insegnato non le ho viste mai contraddette. E allora qui c'é qualcosa che non torna: "I test hanno... Leggi tutto
7-7-2013 08:34

Sarebbe interessante sapere qual'è capacità di una batteria da 1 mm. Certo che se fosse adeguata sarebbe effettivamente una innovazione da 5 stelle per tutti gli apparecchi biomedicali, mi viene da pensare alla ulteriore miniaturizzazione dei pacemaker o agli apparati di dispensazione programmata di insulina ...
5-7-2013 09:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
Sì, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
Sì, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente è attento: non c'è motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. Sì, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (2414 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 agosto


web metrics