Google festeggia 15 anni con un algoritmo tutto nuovo

L'aggiornamento Colibrì migliora la precisione nel rispondere a domande complesse e inaugura l'era delle conversazioni via smartphone con il motore di ricerca.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-09-2013]

google reminder

Sono passati 15 anni da quando Sergey Brin e Larry Page trasformarono Google - il loro progetto per un motore di ricerca - in una società.

Il colosso di Mountain View ha deciso di festeggiare la ricorrenza con un evento a Menlo Park (in California) ma non all'interno di una delle sedi dell'azienda: invece è stato tenuto nel Garage da cui Page e Brin sono partiti.

In occasione di questo evento Google ha rivelato che ormai da un mese è attivo l'ultimo aggiornamento del proprio algoritmo, chiamato Hummingbird, ossia Colibrì.

Il contenuto esatto dell'aggiornamento è ovviamente segreto, ma un post sul blog ufficiale di Google Search, firmato dal vicepresidente Amit Singhal, spiega quali siano gli obiettivi.

Il primo è fornire il motore di ricerca di una capacità sempre più raffinata di capire le domande poste con un linguaggio complesso.

Sondaggio
Utilizzi i motori di ricerca soprattutto per approfondire quello che hai...
... letto sui social network
... sentito alla radio
... ricevuto sul cellulare (Sms/Mms)
... letto su giornali o riviste
... visto in Tv
... visto per strada
... passaparola

Mostra i risultati (1116 voti)
Leggi i commenti (6)

Sono passati - spiega Singhal - i temi in cui gli utenti inserivano diverse parole significative per l'argomento sul quale cercavano informazioni: ormai moltissimi - se non tutti - rivolgono a Google delle vere e proprie domande, e il motore di ricerca deve essere in grado di rispondere, anche se tali domande sono poste a voce tramite uno smartphone e non digitate su una tastiera.

google evoluzione
L'evoluzione di Google negli ultimi 15 anni

Proprio su smartphone e tablet si è concentrata l'attenzione di Google, che ha rivisto l'interfaccia dell'app per la ricerca ottimizzandola per l'uso con i touchscreen, e ha guadagnato nuove funzioni.

Il risultato che si vuole raggiungere è poter instaurare una conversazione con Google. Singhal ammette che ancora non si è arrivati a quel livello, ma già si possono sfruttare diverse possibilità semplicemente parlando al telefono o al tablet.

Per esempio, si può dire al proprio Nexus 7 o iPhone «Ok, Google, ricordami di comprare l'olio al supermercato» e quando si entra nel negozio con il dispositivo si riceverà un promemoria.

Hummingbird e le sue novità vengono già adoperati per circa il 90% delle ricerche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google sta uccidendo la SEO?
Find My Face, il riconoscimento facciale di Google+
Volunia, il Google italiano
Google, diffamazione a mezzo autocompletamento
Blekko, il motore "social" che vuole sfidare Google
Google premia i siti più veloci
Google prepara il motore di ricerca quantistico
Google Search, due nuove funzioni
Google: oltre il Pagerank

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2095 voti)
Gennaio 2022
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 gennaio


web metrics