IsoHunt risorge dalle proprie ceneri

Le major l'avevano costretto a chiudere, un gruppo di utenti l'ha subito riportato in vita.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-11-2013]

IsoHunt ritorna

Non è durata molto l'assenza di IsoHunt dalla Rete: soltanto alla metà di ottobre sembrava che per il motore BitTorrent la storia fosse finita; invece, eccolo di ritorno.

Con il pagamento di 110 milioni di dollari alle major, Gary Fung aveva accettato di chiudere per sempre la sua stessa creatura; gli utenti però non s'erano dati per vinti e avevano dato vita a due distinti progetti per garantire la sopravvivenza di IsoHunt.

Il primo, quello portato avanti da un gruppo che si fa chiamare ArchiveTeam, non è riuscito a realizzarsi: l'obiettivo era fare una copia del database prima che Fung staccasse definitivamente la spina, ma il fondatore di IsoHunt decise di anticipare i tempi, vanificando gli sforzi.

Nel frattempo, però, altri avevano già iniziato a lavorare e ora hanno dato vita a IsoHunt.to, copia conforme dell'IsoHunt originale.

Coloro che hanno riportato in vita il sito non hanno nulla a che fare con gli amministratori originali; rappresentano un gruppo di affezionati che hanno deciso di riportare in vita IsoHunt com'era, anche senza la benedizione dei precedenti gestori.

Sondaggio
La tecnologia attuale rende già possibile avere dei ''superpoteri'' che un tempo sembravano appannaggio solo dei personaggi di fantasia. Quale non vedi l'ora di avere?
La capacità di respingere i proiettili, come Superman.
La resistenza alla fatica e alle ferite, come Batman.
Il "senso di ragno" di Spider-Man.
L'armatura di Iron Man.
L'invisibilità, come la Donna Invisibile.
Il "senso radar" di Daredevil.
La telecinesi, come Jean Grey degli X-Men.
Il governo dell'elettricità, come Fulmine Nero.
La vista di Robocop.

Mostra i risultati (1998 voti)
Leggi i commenti (2)

Il nuovo IsoHunt assomiglia in tutto e per tutto al vecchio: l'interfaccia è la stessa, scelta fatta proprio per far sentire maggiormente gli utenti a casa propria.

Non tutto è già tornato disponibile: al momento circa il 75% del database di torrent di IsoHunt è disponibile nella nuova sede; inoltre ci sono alcuni bug da sistemare e alcuni dettagli da curare, ma i fondamentali ci sono tutti.

«Soltanto il tempo ci dirà se il sito piaccia agli utenti oppure no. Se apprezzeranno l'idea e torneranno saremo felici di sviluppare ulterioremente il progetto» hanno dichiarato gli amministratori in un'intervista a TorrentFreak.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Isohunt risorge tra i siti torrent più popolari
Dai torrent all'abbigliamento: libertà di condividere
IsoHunt patteggia, pagherà 110 milioni di dollari
Ecco i siti che minacciano l'industria della musica
I dieci siti di torrent più popolari
Come RapidShare ha conquistato la fiducia di RIAA e MPAA
Le alternative a BTjunkie

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa manca nel tuo notebook attuale e vorresti che fosse presente? Aggiungi eventualmente la risposta nei commenti.
Una maggiore risoluzione del display
L'uscita VGA
Un processore più veloce
Più memoria Flash
La possibilità di utilizzare una batteria più capace
La porta LAN
Almeno una porta USB supplementare o una USB 3.0
Più memoria RAM
Il touchscreen

Mostra i risultati (1705 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics