La pazzia di aumentare l'equo compenso sugli smartphone

Su pressione della Siae si vuole introdurre un aumento dell'iniquo balzello anche sugli smartphone. Stangata da cento milioni di euro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-12-2013]

siae

La legge di stabilità introduce la Google Tax e la possibilità di dedurre fino a 1.000 euro per libri di editoria generale e altri 1.000 euro per libri scolastici e universitari.

E' un provvedimento di grande valore sociale e culturale, anche se avrebbe potuto essere esteso agli ebook, che rimangono ancora una piccolissima fetta del mercato librario.

Sondaggio
Qual è secondo te il miglior tablet tra questi?
Amazon Kindle Fire - 6.1%
Apple iPad Air - 30.9%
Apple iPad Mini - 7.9%
Asus MeMO Pad HD - 6.2%
Google Nexus 7 - 20.1%
Samsung Galaxy Note 2 - 9.9%
Samsung Galaxy Tab 3 - 18.9%
  Voti totali: 593
 
Leggi i commenti

Con la stessa legge, purtroppo, si aumenta il cosidetto "equo compenso". Un emendamento alla Legge di stabilità prevede infatti di aumentare la "tassa" Siae che grava su tutti i dispositivi dotati di memoria.

L'equo compenso va alla Siae e, secondo le prime stime dell'avvocato Guido Scorza, "l'aumento ora deciso sarà del 70 per cento, circa 210 milioni di euro all'anno invece dei soliti 80 milioni euro". Altre stime parlano di 100 milioni di euro.

Sono soldi sottratti all'industria dell'elettronica: "Significa che un iPhone da 16 Gbyte costerà circa 4 euro in più, poiché la componente dell'equo compenso passerà, con questo aumento, dagli attuali 90 centesimi a 5,20 euro. Per i tablet si passa dai 3,20 ai 5,20 euro, per i computer da 3,20 a 6 euro".

Pare che, però, all'interno del PD, il maggiore partito di governo, stia crescendo il dissenso verso questo nuovo balzello che potrebbe essere fermato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Germania, equo compenso alle stelle
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Equo compenso, aumenta costo di Pc, smartphone e tablet
Webtax rimossa dal governo, in extremis
SIAE, l'equo compenso aumenta del 500%

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 19)

@rey042008 Il guaio è proprio questo: Se andasse alla Sanità oppure alla Scuola o alle persone bisognose o colmare i buchi di sicurezza, decenza, ecc.. NESSUNO protesterebbe! Invece mantengono un ente INUTILE (doveva essere eliminato sotto Prodi per risparmiare CENTINAIA di milioni annui) e dannoso al commercio, per fare il loro... Leggi tutto
21-12-2013 02:37

Secondo voi tutti, se l'(in)equo compenso fosse girato per intero sul prezzo degli oggetti, a persone disposte a pagare 600-700 euro per uno smartphone, farà differnza pagarne 605,20 o 705,20? Più l'oggetto è caro, minore è l'incidenza percentuale. Un sano principio di "giustezza" insito nei balzell "flat" che... Leggi tutto
20-12-2013 17:45

Tributarie cosa diversa da Fiscale, ovvero per esempio non puoi modificare l'indice IVA, mentre "e di bilancio" è il bilancio di Stato. Per questo l'iter come dicevo è più rognoso, dato che si deve sostenere questa lieve differenza. Non è vero che la legge popolare è una farsa, come dice il Wiki, deve essere presa in esame... Leggi tutto
19-12-2013 21:17

La proposta di legge popolare e' una farsa. Ce ne saranno migliaia insabbiate in parlamento. Mentre il referendum, se correttamente indetto e votato dal quorum necessario, puo' essere ignorato molto meno facilmente (il che non significa che non possa comunque essere ignorato, come dimostrano diversi casi). Ad ogni modo (art. 75 della... Leggi tutto
18-12-2013 22:28

Anche le materie fiscali possono essere soggette di referendum, solo che hanno un iter più "carognoso" tanto da essere definite non-referendum. Qui è materia Ministeriale, però, dato che si tratta di Ente: Sarebbe più giusta una proposta di legge popolare in questo caso. Ciao
18-12-2013 21:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cosa utilizzi prevalentemente per la posta elettronica?
Una webmail
Un client di posta
Entrambi

Mostra i risultati (2714 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics