Banda larga italiana, un disastro: ultimi in Europa

L'ultimo rapporto Akamai ci dipinge come fanalini di coda in Europa: la velocità di conessione è in calo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-01-2014]

M banda larga italia

Non porta notizie troppo positive per l'Italia il rapporto sullo stato di Internet relativo al terzo trimestre del 2013 e pubblicato da Akamai.

Se la velocità media è rimasta la stessa rilevata nel secondo trimestre - 4,9 Mbit/s - si registra comunque un piccolo calo, pari all'1,4%: in pratica, in tre mesi c'è stato un rallentamento della banda larga.

Su base annua il dato è ancora positivo - l'incremento rispetto al 2012 è ancora del 24% - ma la flessione è preoccupante e significativa: mentre il resto d'Europa cresce, noi non solo ci fermiamo, ma andiamo indietro.

Anche l'adozione della banda larga ha fatto registrare un segno negativo, con un calo del 6,4% rispetto al secondo trimestre del 2013: il risultato è che la diffusione è ferma al 49%, la stessa percentuale della Turchia.

La velocità massima di connessione si è addirittura inabissata, attestandosi sui 18,2 Mbit/s: un calo del 22% rispetto al trimestre precedente e del 4,9% in un anno.

Sondaggio
Qual è il client torrent che utilizzi di più?
µTorrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2730 voti)
Leggi i commenti (10)

È andata un po' meglio per la banda ultralarga (dai 10 Mbit/s in su), cresciuta dello 0,5% rispetto al trimestre precedente e del 40% in un anno, portando l'adozione al 3,7%. Questo dato diventa un po' meno positivo se confrontato con quello del Regnu Unito (27%) ma anche con quello della Spagna (17%), della Germania (14%) e della Francia (12%).

L'Italia non sfigura invece nel settore mobile, e non c'è da sorprendersi: lì la lotta è durissima, ma anche l'attenzione da parte degli utenti è altissima.

Chi si connette su rete cellulare può aspettarsi di raggiungere una velocità massima di 25,6 Mbit/s e una velocità media offerta dal miglior operatore pari a 4,5 Mbit/s (l'operatore peggiore si ferma a 2,9 Mbit/s).

Nel complesso si regista un aumento del traffico mobile in un anno pari all'80%, segno della particolare attenzione verso questa modalità.

Piccola consolazione in questo panorama non troppo positivo: in Italia i cybercriminali sono pochi. Dal nostro Paese proviene appena lo 0,7% degli attacchi informatici: una percentuale ben lontana da quella della Cina, Stato da cui parte il 35% degli attacchi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Italia sempre indietro sulla banda larga
AGCOM misura la banda larga mobile
Italia, buone notizie per la banda larga
Italia Connessa, un concorso per cablare il Comune gratis
Banda larga, l'Italia continua ad arrancare

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)


{Luca}
Segnalo un'iniziativa di alfabetizzazione informatica che potrebbe aiutare il Paese intero: link. Se hai la possibilità di spargere la voce sul servizio (che per altro è gratuito), metti in contatto con Alberto per ricevere tutte i dettagli del progetto. I contatti sono sul sito.
31-1-2014 13:21

Aumenta chi usa internet in italia ma le infrastrutture si depotenziano ed ecco fatto :D
30-1-2014 14:36

{Lucio}
Anch'io in zona di digital divide... Non mi stupisco che sia tanta la connessione tramite cellulari. Non c'è alternativa... (anche se nelle mie zone la connessione via cellulare non è tanto buona quanto si disegna, sono tra quelli che fanno in modo che la media sia molto inferiore alla massima. Ho fatto numerosi... Leggi tutto
30-1-2014 09:46

Mi trovo in zona "digital divide"; la mia velocità massima in downstream è 800Kbps e 360 Kbps in upstream. La media, calcolata su base mensile da SamKnows è 610Kbps in down e 270Kbps in up. La situazione non potrà mai cambiare, non solo per la banda larga, finché le leggi in Italia vengono fatte in modo che si possano aggirare,... Leggi tutto
30-1-2014 09:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Le proteste che hanno spinto Google a sospendere Street View in alcuni Paesi...
sono giuste: occorrono limiti più seri per salvaguardare la privacy.
sono ingiuste: Street View non danneggia affatto la privacy.

Mostra i risultati (2594 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics