Datagate, basta un crawler per beffare la NSA

Un programma come il Googlebot è stato sufficiente a Edward Snowder per rubare i segreti dell'agenzia statunitense.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-02-2014]

Edward Snowden

Quanto sarà stato difficile per Edward Snowden, la "talpa" del datagate, fare quel che ha fatto? Poco, apparentemente.

Secondo quanto rivelato dal New York Times, infatti, per beffare i sistemi di sicurezza della NSA Snowden non ha dovuto mettere a frutto segrete abilità da hacker o utilizzare chissà quali sofisticati programmi.

Invece, il mezzo per ottenere tutti i documenti poi rivelati sarebbe stato un normale web crawler, un software in grado di setacciare una rete per indicizzare le informazioni presenti: è il sistema usato dai motori di ricerca.

Non è dato sapere quale sia il software utilizzato da Snowden, ma gli esperti intervistati dal New York Times affermano che ha diversi punti in comune con il Googlebot, il crawler di Google e con il noto programma wget (adoperato da Bradley Manning per ottenere i documenti poi rivelati da Wikileaks, segno che già allora i sistemi di sicurezza non erano propriamente inviolabili).

Tutto ciò pone in effetti serie questioni circa le protezioni messe in campo dalla NSA per difendere i propri segreti, che paiono di livello molto scarso e prive di un sistema che avvisi quando qualcuno tenta un'operazione simile a quella di Snowden.

Sondaggio
La NSA non spiava solo i cittadini USA ma anche i governi di Francia, Germania e Italia. Qual è la tua reazione di fronte a questa notizia? (se vuoi dare risposte multiple o commentare ulteriormente, usa il forum)
Sono profondamente indignato: come si sono permessi?
Sono stupito che gli USA siano arrivati a questo punto.
In fondo lo fanno per prevenire gli attentati; quindi li giustifico, almeno parzialmente.
Non mi sorprende. E' da un po' che l'Europa non conta più un tubo.
Accidenti! Avranno ascoltato anche le telefonate con la mia fidanzata/o.
I nostri politici non hanno nulla di più importante di cui preoccuparsi?
Lo so perfino io che i telefoni sono spiati, figuriamoci i terroristi.
Avevano ragione quelli di Zeus News, quando già nel 2001 scrivevano di Echelon.

Mostra i risultati (3036 voti)
Leggi i commenti (15)

«Sebbene ognuno possa accedere ai singoli messaggi relativi al proprio lavoro specifico, non ci dovrebbe essere un sistema che si accorga di quando qualcuno scarica 500.000 messaggi?» si chiede il senatore americano Mark Kirk.

Pare che il problema risieda nel fatto che la NSA dispone di accorgimenti del tipo indicato dal senatore, ma solo nel quartier generale di Fort Meade; dato che lavorava nella sezione delle Hawaii, Snowden poteva agire indisturbato e con strumenti semplici senza che alcuno lo notasse, poiché non c'era alcun sistema di allarme per prevenire i pericoli interni.

«Una volta che sei dentro, si presume che tu sia lì perché ci devi essere, come accade in molte organizzazioni» ha spiegato al Times Richard Bejtlich, esperto di sicurezza per l'azienda della Silicon Valley FireEye. «Il che però non spiega perché non siano stati più attenti a rilevare attività eccessive all'interno del sistema».

La NSA non ha ancora commentato queste notizie, fornite da fonti interne all'agenzia al New York Times. Snowden, invece, non ha potuto fare a meno di notare l'ironia insita nel fatto che «degli agenti passano informazioni riservate ai giornalisti nel tentativo di discreditarmi per aver passato informazioni riservate ai giornalisti».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Sì. Questa mi è piaciuta: :lol: Leggi tutto
20-2-2014 21:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'Università di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
È corretto. Farò meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1351 voti)
Settembre 2021
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Windows 365 è già disponibile e costa meno di 30 euro al mese
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 settembre


web metrics