BitTorrent Sync come browser decentralizzato

Grazie al famoso protocollo la censura diventa solo un lontano ricordo, poiché i siti non dipendono più da un unico server.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-02-2014]

bittorent sync syncnet browser

Il "Dropbox casalingo" creato da BitTorrent, ossia BitTorrent Sync, è molto più di un sistema per sincronizzare i file.

Il ricercatore di Harvard Jack Minardi l'ha infatti adoperato per dare vita a un browser sperimentale, il cui scopo è dare vita a un web decentralizzato e impossibile da censurare: SyncNet.

Il principio, a pensarci, è semplice. Ogni volta che si visita un sito, l'intero contenuto viene scaricato in una directory preposta all'interno di quelle condivise tramite BitTorrent Sync ed è da quel momento disponibile per tutti gli utenti di SyncNet.

In questo modo il sito non è più ospitato da un solo server - che per questo motivo risulta vulnerabile agli attacchi e alla censura - ma da tutti coloro che l'hanno visitato.

Come si può vedere, il funzionamento è proprio analogo a quello del protocollo BitTorrent utilizzato per scaricare i file.

Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
Sì, da un mio ex partner.
Sì, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
Sì, per le mie idee in politica.
Sì, per un commento relativo al calcio.
Sì, per una critica.
Sì, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1929 voti)
Leggi i commenti (28)

Inoltre, grazie alla possibilità insita in BitTorrent Sync di condividere i contenuti in modalità "sola lettura" si evita che il sito possa venire modificato da chi non ne sia l'autore.

Le modifiche apportate da quest'ultimo si diffonderanno rapidamente presso tutte le copie grazie al protocollo BitTorrent stesso.

SyncNet è, al momento, ancora in pieno sviluppo (chi ne sia interessato può scaricarlo da GitHub) e presenta alcuni limiti: non può ospitare contenuti dinamici, per esempio (ma soltanto pagine HTML statiche); inoltre, quando si effettuano modifiche a un sito, per ora SyncNet deve riscaricare tutti i file: la sincronizzazione selettiva è una delle caratteristiche che saranno aggiunte in futuro.

Per aggiungere i propri contenuti a SyncNet non serve far altro che creare una directory contenente file HTML in quelle condivise tramite BitTorrent Sync.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Mi sembra assurdo. Cosa dovremmo fare? Scaricarci tutta internet sul nostro disco? :shock: :?
23-2-2014 19:03

E dici poco? I siti statici sono sempre meno e solitamente non sono i piu' cliccati Poi sarebbe da capire bene cosa si scarica in locale: se fosse effettivamente tutto il sito mi immagino gli hard disk intasati (dopo diverse ore di download...) di chi si reca su microsoft.com, filehippo.com, ecc. Leggi tutto
15-2-2014 15:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La cosiddetta green economy genera nuova ricchezza e aumenta sempre di più. Secondo te:
E' un sintomo di vera innovazione.
Significa che bisogna ripensare il concetto di sviluppo.
Lo sviluppo economico non può fare a meno dello sfruttamento ambientale.
E' la prova che economia e ambiente possono andare di pari passo.
E' solo una speculazione temporanea.

Mostra i risultati (4031 voti)
Settembre 2022
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 settembre


web metrics